Mercoledì, 03 Agosto 2022 11:15

AUU, nuovi requisiti per gli stranieri

Possono beneficiare dell’Assegno Unico e Universale gli stranieri titolari di permesso di soggiorno che svolgono attività di lavoro subordinato o stagionale per un periodo di almeno 6 mesi. Sono esclusi, invece, i titolari di permessi per attesa occupazione, tirocinio e formazione professionale, studio, studenti o tirocinanti, residenza elettiva, visite, affari e turismo. A precisarlo è l’Inps con il messaggio n. 2951 del 27 luglio 2022 nel quale specifica i titoli di soggiorno utili ai fini del diritto e la platea dei “familiari” ammessi al beneficio con riferimento alla disciplina del “Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero” (D.Lgs. n. 286/1998). I familiari di cittadini UE titolari di diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente sono inclusi nella disciplina dell’Assegno unico e universale così come i familiari extra UE di cittadini stranieri titolari di un permesso di soggiorno per ricongiungimento al familiare. In aggiunta, poi, alle categorie di soggetti beneficiari illustrate dall’Inps nella circolare n. 23 del 9 febbraio 2022, a poter richiedere l'Assegno sono gli stranieri titolari di permessi per lavoro subordinato o stagionale di durata almeno semestrale, assistenza minori, protezione speciale e casi speciali.

 

Notizie correlate: Assegno unico universale: domande anche tramite App - Integrazione RdC/AU, come ottenere gli importi arretrati - AUU, nuove funzionalità telematiche