Lunedì, 02 Maggio 2022 16:44

Al via l’integrazione Reddito di cittadinanza/AUU

L’Inps ritorna ancora una volta sull’Assegno Unico e Universale fornendo, con la circolare n. 53 del 28 aprile 2022, chiarimenti sulle modalità di erogazione della misura in favore dei nuclei percettori del Reddito di cittadinanza. L’Istituto – si legge nel documento di prassi – riconosce congiuntamente e con le stesse modalità di erogazione del Reddito di cittadinanza, una quota supplementare di beneficio economico riferita all’assegno unico e universale senza che i percettori del Reddito debbano presentare apposita domanda. Ai fini dell’integrazione, l’Istituto individuerà figli minori, figli maggiorenni con età inferiore a ventuno anni del nucleo familiare beneficiario di Reddito di cittadinanza e figli con disabilità, sulla base di quanto contenuto nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) in corso di validità. Previsto, invece, l’invio di un’istanza autonoma nel caso di genitori separati, divorziati o di genitori naturali non conviventi, per i quali l’importo totale dell’Assegno sarà liquidato in misura pari al 50% sia per il genitore esercente la responsabilità genitoriale che per il genitore nel nucleo beneficiario di Reddito di cittadinanza, convivente con i figli. Laddove l'Inps sia in possesso delle informazioni utili per l’erogazione dell’importo dell’Assegno, i nuclei familiari che chiederanno il riconoscimento dell’integrazione non dovranno presentare alcuna domanda. Nel caso opposto, invece, occorrerà inviare ulteriori dichiarazioni riguardanti il nucleo attraverso la compilazione del modello “Rdc-Com/AU”, che verrà rilasciato a breve con un prossimo messaggio dell'Istituto e all’interno del quale andranno dichiarate le condizioni utili ai fini del riconoscimento delle maggiorazioni. La circolare, inoltre, ribadisce che l’integrazione Reddito di cittadinanza/AU spetterà da marzo 2022 e sarà determinata con riferimento alla quota del Reddito relativa ai figli a carico venendo, così, liquidata nel mese di aprile. Gli esiti delle integrazioni saranno consultabili sul sito dell’Istituto nell’ambito della procedura “Reddito di Cittadinanza/Pensione di Cittadinanza” nella sezione “Lista domande ed esiti”.

 

Notizie correlate: AUU, quando si ha diritto alle maggiorazioni - Assegno Unico Universale: ecco quali saranno gli importi - Nuovi chiarimenti Inps sull'Assegno Unico Universale