Giovedì, 07 Aprile 2022 17:08

Nuove funzionalità per il servizio Civis

Intervenire sulla procedura per semplificare l’operatività sui sistemi dell’Agenzia delle Entrate. Nell’ultimo tavolo tecnico tra l’ente e il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro si è lavorato in particolar modo sul servizio Civis e sui controlli automatizzati previsti per i modelli 770 del 2019 e del 2020. Due le novità sul fronte Civis: in prima battuta la previsione dell’indicazione dell’Ufficio che ha preso in carico la pratica, a cui fa seguito la possibilità di allegare la documentazione a supporto nel caso in cui la pratica sia stata chiusa con esito negativo per carenza dei dati necessari all’esame dell’istanza. Per quanto riguarda invece gli invii delle comunicazioni relative alle dichiarazioni 770 per gli anni d’imposta 2018 e 2019, l’Agenzia ha tenuto in conto le esigenze espresse dal Consiglio nazionale dell’Ordine e ha disposto di scaglionare i controlli in un numero maggiore di settimane, così da garantire un riscontro più agevole ed efficace da parte degli intermediari.

Nel corso dell’interlocuzione si è discusso anche della creazione di funzionalità ad hoc per la visualizzazione dell’abbinamento dei versamenti nella dichiarazione 770 e per la creazione di macro-CU che consentano agli intermediari di verificare agevolmente la coerenza tra ritenute certificate e operate, oltre che sulla reingegnerizzazione del sistema di delega che preveda tanto la possibilità di rinunciare anche da parte dell’intermediario, in caso di revoca del mandato, quanto il rinnovo automatico triennale rispetto all’esercizio dell’opzione per la conservazione delle fatture elettroniche nell’area riservata.

Leggi la nota

 

Notizie correlate: Nuove aliquote dipendenti, così l'adeguamento - Compensazione crediti fiscali e visto conformità: limiti, obblighi e controlli - Fisco e diritto tributario, posti ancora disponibili