Venerdì, 29 Ottobre 2021 12:36

Cig Covid: sì alla proroga, ma solo per chi non licenzia

Altre 13 settimane di assegno ordinario o cassa in deroga e 9 di Cig ordinaria per il Covid per aziende private, dal 1° ottobre fino a fine anno, e divieto di licenziamento per chi le utilizza: questa una delle novità inserite nel decreto fiscale, collegato alla Legge di Bilancio, approvato lo scorso 15 ottobre dal Consiglio dei Ministri e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 252, che arriva proprio all’esaurirsi del precedente periodo di ammortizzatori sociali a disposizione delle aziende. «Sono interessati i datori di lavoro che ancora sono in difficoltà per eventi riconducibili all’emergenza Covid, coprendo quel vuoto di settimane più volte segnalato dai Consulenti del Lavoro, che in questi due anni di emergenza sono stati al fianco di imprese e lavoratori» sottolinea il Presidente della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, Rosario De Luca, in un articolo per il Corriere.it del 28 ottobre 2021 in cui si illustra a chi spettano le 13 settimane di Cig Covid, come e quando presentare istanza e la clausola prevista dello "stop" ai licenziamenti, anche se limitato ad alcuni settori, per tutta la durata degli ammortizzatori.


Notizie correlate: In Gazzetta Ufficiale il decreto fiscale - Green pass, controlli online e riapertura termini Cig - Le istruzioni per la Cig negli studi