Martedì, 15 Dicembre 2020 16:52

Versamenti di dicembre sospesi: indicazioni Inps

Con la circolare n. 145 del 14 dicembre 2020, l’Inps fornisce le indicazioni sulla sospensione dei versamenti contributivi ai sensi dell’art. 2, commi 1, 2,e 3 del d.l. n. 157/2020 c.d. decreto “Ristori quater”.

Sul piano generale – si precisa nella circolare - non sono sospesi gli adempimenti informativi, ma unicamente i termini relativi ai versamenti, dei contributi previdenziali e assistenziali, in scadenza nel mese di dicembre 2020, ivi comprese le rate in scadenza nel medesimo mese relative alle rateazioni dei debiti in fase amministrativa concesse dall’Inps. Si ribadisce altresì che la sospensione non opera rispetto alla quarta rata in scadenza, nel medesimo mese di dicembre 2020, riferita alla rateizzazione dei versamenti sospesi dal d.l. n. 18/2020 di cui agli articoli 126 e 127 del d.l. n. 34/2020 ovvero all’art. 97 del d.l. n. 104/2020. Confermato il rinvio al 16 marzo 2021 per i versamenti interessati, senza sanzioni ed interessi, sia in un'unica soluzione che mediante rateizzazione, fino ad un massimo di quattro rate mensili di pari importo e con versamento della prima rata comunque entro il prossimo 16 marzo. Medesimo termine per il versamento in unica tranche delle rate sospese dei piani di ammortamento già emessi, la cui scadenza ricade nel mese di dicembre 2020, per i soggetti interessati dalla sospensione. In ogni caso, si legge nella circolare, non potranno essere oggetto di rimborso le somme già versate. In un successivo messaggio – precisa l’Istituto – saranno fornite le istruzioni operative a seconda delle diverse gestioni interessate.

Notizie correlate: Le novità in materia fiscale del “Ristori quater” - I rinvii fiscali del Ristori quater - Proroga Inps per i versamenti in scadenza lunedì 16 novembre