Venerdì, 04 Marzo 2022 17:24

Consulenti del Lavoro vicini ai cittadini ucraini

I Consulenti del Lavoro offrono la loro professionalità per fronteggiare l'emergenza umanitaria generata dal conflitto in Ucraina. La Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone, in una lettera inviata oggi al Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha espresso la disponibilità della Categoria a collaborare con le Prefetture e le altre istituzioni coinvolte nella gestione della crisi per ciò che riguarda le procedure amministrative legate al rilascio dei permessi di soggiorno e per ogni altra attività amministrativa collegata, in favore dei cittadini ucraini che varcheranno i confini nazionali, e per l’attuazione di misure di politiche attive per il loro collocamento nel mercato del lavoro italiano. “A partire dalle prossime settimane i Consigli Provinciali dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro raccoglieranno la disponibilità dei colleghi esperti in tali materie, contattando gli Uffici delle Prefetture Territoriali per il necessario coordinamento", precisa la Presidente, sottolineando come la centralità della Categoria nelle dinamiche del lavoro "possa adiuvare l’azione governativa a non lasciare nulla di intentato di fronte a una guerra che la popolazione ucraina sta già pagando a caro prezzo”.

Notizie correlate: Sempre più spazi ai Consulenti del Lavoro - Calderone: investire in formazione per favorire l'occupabilità - Professioni punto di contatto tra Stato e cittadini