Giovedì, 30 Giugno 2022 09:09

200 euro, nuovi interventi INPS per l’erogazione

Con la circolare n. 73/22, condivisa con il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, l’Inps fornisce al 24 giugno le istruzioni applicative in merito al riconoscimento delle indennità una tantum di 200 euro.

Stante il riferimento generale ai lavoratori dipendenti e al riconoscimento dell’indennità una tantum da parte dei datori di lavoro, afferma l’INPS, l’ indennità deve essere erogata, sussistendo il rapporto di lavoro (a tempo determinato o indeterminato) nel mese di luglio e gli altri requisiti posti dall’art. 31, con la retribuzione di competenza del mese di luglio 2022 (anche se erogata ad agosto), con denuncia Uniemens entro il 31 agosto, ovvero, in ragione dell’articolazione dei singoli rapporti di lavoro (ad esempio, part-time ciclici) o della previsione dei CCNL, quella erogata nel mese di luglio 2022 (anche se di competenza del mese di giugno 2022), con denuncia Uniemens entro il 31 luglio, anche laddove la retribuzione risulti azzerata in virtù di eventi tutelati (ad esempio, in ragione della sospensione del rapporto di lavoro per ammortizzatori sociali in costanza di rapporto - CIGO/CIGS, FIS o Fondi di solidarietà, CISOA - o congedi). Contenute nella circolare anche le modalità di erogazione per le altre categorie aventi diritto.

Con il messaggio n. 2559/22 della medesima giornata del 24 giugno l’Istituto interviene sulla presentazione della dichiarazione del lavoratore fornendo un fac simile.