Venerdì, 03 Gennaio 2020 15:44

Legge di Bilancio 2020 in GU: le principali novità

Dalla sterilizzazione dell’aumento delle aliquote IVA, all’istituzione della plastic e sugar tax; dalla messa a regime della cedolare secca al 10% sulle locazioni a canone concordato alle modifiche al regime forfetario per imprese e lavoratori autonomi. E ancora, l’istituzione di un nuovo credito di imposta per gli investimenti in beni strumentali e di un nuovo credito per ricerca, sviluppo e innovazione e design. Senza dimenticare la proroga del bonus formazione 4.0, le risorse stanziate per il sostegno alle persone diversamente abili e le misure per il contrasto all’evasione fiscale. Queste alcune delle novità della Legge di bilancio 2020 (L. n. 160 del 27/12/2019, n. 160), pubblicata sul supplemento ordinario n. 45 della Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2019 ed in vigore dal 1° gennaio 2020.


Tra le principali novità fiscali, la manovra parte dalla sterilizzazione della clausola di salvaguardia sull’Iva per il 2020 e dal scongiurato aumento Iva. Prevista poi l’entrata in vigore dal 1° luglio della plastic tax e dal 1° ottobre per la sugar tax. Messa a regime la cedolare secca al 10% sulle locazioni a canone concordato e apportate modifiche al regime forfetario per imprese e lavoratori autonomi. Cambia inoltre la tassazione sulle auto aziendali: dal 1° luglio 2020 e solo sui veicoli di nuova immatricolazione, l’imposta sarà commisurata al tasso di emissioni del veicolo. Revisionato anche il sistema delle detrazioni IRPEF e previsto il ritorno dell’ACE, mentre viene abrogata la mini IRES. Tra le misure per la famiglia più importanti da segnalare il “Fondo assegno universale e servizi alla famiglia”. Passa invece da 5 a 7 giorni il congedo obbligatorio di paternità e rimane il giorno di congedo facoltativo per l’anno 2020. Ritocchi anche per il bonus bebè e il bonus nido. Per quanto riguarda infine la materia del welfare e della previdenza si confermano APE Social, Opzione Donna e Quota 100. In materia di lavoro, invece, di particolare importanza l’istituzione di un fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti e l’introduzione di uno sgravio contributivo integrale ai datori di lavoro con meno di 9 dipendenti alle proprie dipendenze che assumono apprendisti nel 2020. Viene inoltre confermato per il 2020 lo sgravio contributivo alle aziende che assumono giovani fino a 34 anni con contratto a tempo indeterminato e sbloccato il cosiddetto bonus eccellenze per l’assunzione di laureati con 110 e lode.
Previste risorse per rilanciare gli investimenti, le infrastrutture sociali e il risparmio energetico nelle regioni del Mezzogiorno, così come le misure per il sostegno alle imprese e per proseguire il programma “Industria 4.0”. Rifinanziata la Nuova Sabatini, che viene potenziata per gli investimenti innovativi realizzati nelle regioni del Sud e per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature a basso impatto ambientale.

Notizie correlate: Manovra, più misure per le imprese per favorire l’occupazione - Pubblicato in GU il decreto fiscale 2020

0
0
0
s2smodern