Martedì, 16 Maggio 2017 18:55

Normativa antiriciclaggio: a cosa fare attenzione

Dovrebbe entrare in vigore dal mese di luglio 2017 la quarta direttiva comunitaria antiriciclaggio che modifica molto in profondità la normativa vigente. Si tratta – spiega il Segretario del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, Sergio Giorgini, in un focus per la web tv di Categoria – di una normativa che coinvolge molto da vicino i Consulenti del Lavoro in quanto, ai sensi dell’articolo 12 dello schema di D.lgs in discussione alle Commissioni Bilancio e Giustizia e Finanze della Camera dei Deputati, la Categoria era compresa tra i professionisti obbligati al rispetto di tutta la disciplina anche se con alcune eccezioni.

Il Segretario Giorgini ribadisce poi sui risultati ottenuti dal Consiglio nazionale a seguito del confronto con il Mef che ha portato all’esclusione degli adempimenti in materia di lavoro. Un risultato importante e di cui essere pienamente soddisfatti in quanto verificare tutti i rapporti di lavoro gestiti dai Consulenti del Lavoro sarebbe stato davvero un adempimento gravoso. Nel contributo video, infine, Giorgini si sofferma anche sui caratteri di novità introdotti per la quantificazione delle sanzioni che tengono conto della distinzione tra persone fisiche e giuridiche e del valore delle pratiche. Infine sulle sanzioni amministrative   che sono state ridotte e graduate - anche se non mancano alcune criticità- fissando il limite minimo a 3 mila e il massimo a 50 mila euro.

Guarda il video

Notizie correlate: Antiriciclaggio, le novità del dlgs approvato in CdM