Stampa questa pagina
Lunedì, 12 Aprile 2021 10:37

Le novità del contratto di espansione sul prepensionamento

Elementi di continuità e di differenziazione tra vecchia e nuova formulazione dell’articolo 41 del D.Lgs. n. 148/2015 sono al centro dell’approfondimento 12 aprile 2021 con cui la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro risponde ai quesiti più frequenti in materia di prepensionamento del contratto di espansione.

Le FAQ riepilogano gli indirizzi interpretativi emersi nella tavola rotonda dello scorso venerdì 9 aprile, che ha visto gli esperti di Fondazione Studi confrontarsi con i dirigenti dell’Inps e rappresentanti di Confindustria a partire anche dalla disciplina operativa indicata dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale attraverso la circolare n. 48/2021.

Tra i punti affrontati dagli esperti, l’identificazione della platea di beneficiari, le modalità di verifica del requisito anagrafico e contributivo, gli elementi di supporto del datore di lavoro per il calcolo preventivo della spesa a carico dello Stato ma anche la strada per riepilogare i costi a carico dello stesso datore di lavoro per l’accesso al prepensionamento e le casistiche di imprese rientranti nel novero delle aziende destinatarie. Il documento analizza inoltre le principali differenze tra il prepensionamento previsto dall’isopensione e quello contemplato dal contratto di espansione.

Leggi l’approfondimento

Rassegna web: cataniaoggi.com - corrieredellumbria.it - corrierediarezzo.corr.it - corrieredisiena.corr.it - economymagazine.it - eutekne.info - fortuneita.com - ildubbio.news - ilgiornaleditalia.it - ilromanista.eu - ilsussidiario.net - iltempo.it - ipsoa.it - kongnews.it - latinaoggi.eu - liberoquotidiano.it - money.it - oggitreviso.it - olbianotizie.it - sassarinotizie.com - sicilia24h.it - today.it - trend-online.com - yahoo.it - edotto.com

Notizie correlate: Il nuovo contratto di espansione: webinar il 9 aprile - Contratto di espansione 2021, le istruzioni Inps - Il contratto di espansione nella legge di Bilancio 2021 - Contratto di espansione: potenzialità e criticità