///**/
Lunedì, 19 Febbraio 2018 08:09

Esposizione amianto: presentazione delle domande

Con il messaggio n. 696 del 15 febbraio 2018, l’Inps fornisce le istruzioni utili per presentare domanda per il riconoscimento dei benefici previdenziali per l’esposizione all’amianto (art. 1, comma 246, della legge 27 dicembre 2017, n. 205). La norma si rivolge “ai lavoratori del settore della produzione di materiale rotabile ferroviario che hanno prestato la loro attività nel sito produttivo, senza essere dotati degli equipaggiamenti di protezione adeguati all'esposizione alle polveri di amianto, durante le operazioni di bonifica dall'amianto poste in essere mediante sostituzione del tetto”. Il beneficio è riconosciuto per il periodo corrispondente alla bonifica e per i dieci anni successivi al termine dei lavori di bonifica, a condizione della continuità del rapporto di lavoro in essere al momento delle suddette operazioni di bonifica.

I benefici sono riconosciuti a seguito di domanda di certificazione da parte del cittadino o degli intermediari che deve essere presentata all’Inps entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge (non oltre il 2° marzo 2018). La domanda di certificazione deve essere poi corredata della dichiarazione del datore di lavoro che attesti la sola presenza del richiedente nel sito produttivo durante il periodo di effettuazione dei lavori.  Il modello di dichiarazione da allegare alla domanda è pubblicato nella sezione “Modulistica” del sito dell’Istituto. L’erogazione della prestazione - ricorda l'Istituto nel messaggio - è condizionata da limiti annuali di spesa ed è subordinata al monitoraggio effettuato sulle domande di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio.

Notizie correlate: Fondo vittime amianto, addizionale 2017 - Inail, prestazioni per fondo vittime amianto - Iniziative Inail su autoliquidazione e bando Isi