Lunedì, 30 Gennaio 2017 08:15

La manovra finanziaria potenzia il welfare aziendale

Con la nuova manovra finanziaria si specifica che l’intervento a favore del welfare aziendale per le piccole e medie imprese è interamente deducibile, non solo quando deriva dall’applicazione di un contratto collettivo di 2° livello o da un regolamento aziendale, ma anche da un contratto collettivo di 1° livello o da un accordo interconfederale.

La legge di stabilità introduce per il 2017 anche un altro riconoscimento in benefit per il lavoratore ovvero la possibilità di far versare al datore di lavoro contributi o premi da destinare a forme assicurative contro il rischio della non autosufficienza o che si accurino il lavoratore contro gravi patologie. Ad illustrare in web tv tutte le modifiche a favore del welfare aziendale è l'esperto della Fondazione Studi,Luca Caratti.

Guarda il video

Notizie correlate: Il welfare aziendale dopo la manovra - Welfare aziendale e finanziamenti europei per lo sviluppo d'impresa