Giovedì, 19 Maggio 2022 16:43

Chiarimenti Inps sul FIS 2022

Nessun rigetto per le domande di assegno di integrazione salariale, erogato dal Fondo di integrazione salariale, presentate dal 1° gennaio al 31 marzo 2022 con errori di compilazione nelle causali. Nel messaggio n. 2089 del 17 maggio 2022 l’Inps specifica che, su conforme parere del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, non rigetterà le domande la cui causale (ordinaria o straordinaria) non coincida con quanto dichiarato nella scheda tecnica allegata alla stessa domanda, anche in considerazione della prima fase di applicazione della riforma degli ammortizzatori sociali e, come affermato dallo stesso Dicastero vigilante, della probabile “incidenza di errore maggiore rispetto all’applicazione di una normativa consolidata”. In tali casi l’Istituto, sulla base di un criterio di prevalenza e tenendo conto degli elementi sostanziali riportati nella scheda causale, attiverà, se necessario, un ulteriore supplemento istruttorio con il datore di lavoro.

 

Notizie correlate: Inps: precisazioni sugli importi massimi dei trattamenti di CIG - Ammortizzatori in deroga, come usare i residui - CIGO ampliata per fronteggiare gli effetti della guerra in Ucraina