Giovedì, 25 Novembre 2021 13:33

Parità di genere non solo al lavoro

Un giudizio agrodolce quello sulla legge n. 162/2021, recentemente pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 275, che regolamenta le pari opportunità tra uomo e donna nel contesto lavorativo, espresso da ProfessionItaliane. L’Associazione che raggruppa gli ordini di CUP e RPT, in un’ottica di collaborazione con l’attività parlamentale, in questi giorni, sta discutendo per integrare i piccoli progressi inseriti nella normativa in una più completa serie di proposte per una politica di sostegno alle donne, che guardi oltre lo spazio dell’ambiente lavorativo. Per l’Associazione, infatti, molte difficoltà della condizione lavorativa femminile nascono fuori dall’azienda e sono imputabili all’assenza di un intervento normativo strutturale che permetta alla donna di trovare agevolmente un impiego e di conciliare la vita quotidiana e familiare. Oltre alla mancanza di un sistema di welfare moderno e al passo con le reali esigenze dei cittadini.  
Diverse però le novità della legge che senza dubbio compiono un primo passo verso il miglioramento delle problematiche che affliggono la condizione del lavoro femminile.

Leggi il comunicato stampa


Notizie correlate: Più lavoro per combattere la violenza contro le donne - In GU la legge sulla parità di genere in ambito lavorativo - Il DdL sulla parità salariale è legge