Mercoledì, 20 Ottobre 2021 17:31

Cig, modello SR41 valido fino a fine anno

L’Inps accoglie la richiesta del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di prorogare il periodo transitorio per l’invio dei flussi di pagamento diretto dei trattamenti di integrazione salariale, Cigo, Cigd e Aso, tramite il modello SR41 accanto al flusso “Uniemens-Cig”. Il messaggio n. 3556 del 19 ottobre 2021 sposta al 31 dicembre 2021 la possibilità di utilizzare tanto il nuovo flusso telematico introdotto dall’articolo 8, comma 5, del decreto legge n. 41/2021 quanto il modello SR41. Il superamento dell’attuale modalità di trasmissione dei dati necessari al calcolo e alla liquidazione diretta delle integrazioni salariali da parte dell’Inps o al saldo delle anticipazioni avverrà quindi dal 1° gennaio del nuovo anno: le richieste di pagamento con oggetto periodi di integrazione salariale decorrenti dal gennaio 2022 potranno essere inviate solo con il nuovo flusso telematico “Uniemens-Cig”.

Nel messaggio dell’Inps, che rimanda alla circolare n. 62/2021 per aspetti, caratteristiche e standard del nuovo flusso di trasmissione dati, si ricorda che sono esclusi dal sistema Uniemens-Cig i trattamenti di integrazione salariale del settore agricolo per cui andrà usato il modello SR43 semplificato.

 

Notizie correlate: DL Sostegni e ammortizzatori, la collocazione temporale - Debutta il flusso UniEmens-Cig