Mercoledì, 20 Ottobre 2021 09:35

Lavoratori fragili, in attesa di novità su tutela malattia

In seguito alla proroga al 31 dicembre 2021 del termine per il riconoscimento della tutela di cui all’ art. 26 del decreto legge 17 marzo 2020 n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, che prevede per i lavoratori che non possono svolgere l’attività lavorativa in modalità agile l’equiparazione del periodo di assenza dal servizio al ricovero ospedaliero, l’Inps, con il messaggio n. 3465 del 13 ottobre 2021, comunica l’assenza di ulteriori novità legislative riguardo la malattia da Covid-19 e si riserva di fornire successive indicazioni a seguito dell’eventuale rifinanziamento dei relativi oneri. Nell’attesa l’Istituto ricorda che eventuali ricorsi amministrativi saranno riesaminati in autotutela dalla struttura Inps territorialmente competente anche qualora siano già stati presentati presso i Comitati di Gestone. Rimane in tutti i casi la possibilità per il lavoratore di presentare ricorso all’Autorità giudiziaria.

Notizie correlate: A fine anno le tutele per i lavoratori fragili - Covid-19, tutele per lavoratori fragili e in quarantena - Malattia per lavoratori fragili e in quarantena