Giovedì, 14 Ottobre 2021 14:55

Ok del Garante Privacy al Dpcm sul Green pass

Ok del Garante Privacy al Dpcm sul Green pass (FOTO ANSA)

Parere favorevole da parte del Garante per la privacy al Dpcm che prevede l’adozione obbligatoria del Green pass nelle pubbliche amministrazioni e nelle aziende a partire dal 15 ottobre 2021. Nel provvedimento dell’11 ottobre n. 363 si avalla quindi la possibilità di verifica del possesso delle certificazioni verde anche con modalità alternative all’app VerificaC19, attraverso l’impiego di un pacchetto di sviluppo per applicazioni (SDK), rilasciato dal Ministero della Salute con licenza open source, da integrare nei sistemi di controllo degli accessi o, per i datori di lavoro pubblici e privati, mediante una specifica funzionalità della Piattaforma NoiPA (per le pubbliche amministrazioni aderenti) o del portale istituzionale Inps (per i datori di lavoro con più di 50 dipendenti non aderenti a NoiPA).

Il Garante ricorda che l’attività di verifica non dovrà comportare la raccolta dei dati in qualunque forma, ad eccezione di quelli strettamente necessari all’applicazione delle misure conseguenti la mancanza del Green pass. I dipendenti dovranno essere opportunamente informati dal datore di lavoro rispetto al trattamento dei dati attraverso una informativa dedicata.

Notizie correlate: Le ultime novità sul Green pass - In GU il decreto su capienze di teatri, cinema, musei e discoteche - A fine anno le tutele per i lavoratori fragili - La bussola per il Green pass nei luoghi di lavoro