Venerdì, 17 Settembre 2021 09:33

Decontribuzione Sud per le imprese armatoriali

In presenza delle condizioni previste dalla legge, le imprese armatoriali di unità o navi iscritte nei Registri nazionali (quindi battenti bandiera italiana) possono fruire fino a fine anno della Decontribuzione Sud. È quanto resto noto dall'Inps con il messaggio n. 3065 del 10 settembre 2021 che fornisce indicazioni in merito alle imprese interessate e alle modalità operative per fruire dell'agevolazione. Quest'ultima consiste nell’esonero dal versamento dei contributi che spetta ai datori di lavoro privati la cui sede di lavoro sia situata in regioni svantaggiate, ed è pari al 30% dei complessivi contributi previdenziali dovuti dai medesimi, con esclusione dei premi e dei contributi Inail, per il periodo dal 1°ottobre al 31 dicembre 2020. Tale esonero è stato successivamente esteso dall’articolo 1, comma 161, della legge 30 dicembre 2020, n. 178 (legge di bilancio 2021), fino al 31 dicembre 2029, con la previsione di una diversa modulazione dell’intensità della misura ed escludendo dal beneficio i soggetti individuati all’articolo 1, comma 162, della medesima legge. Ai fini dell’applicazione dell’esonero, l’Istituto con il messaggio n. 72 e con la successiva circolare n. 33, ha chiarito che l’agevolazione è riconosciuta alle imprese armatoriali per i marittimi imbarcati su navi iscritte nei compartimenti marittimi delle aree svantaggiate. Con il nuovo messaggio l'Inps fornisce chiarimenti sulla fruizione della decontribuzione per le imprese armatoriali individuate dall’articolo 88 del decreto-legge 104/2020. In particolare, informa che, in attesa della emanazione del decreto interministeriale finalizzato ad attuare l’esonero di cui all’articolo 88 del decreto-legge 104/2020 e acquisito il parere del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero delle Infrastrutture, alle stesse imprese armatoriali viene autorizzato l’esonero contributivo disciplinato dall’articolo 27 del decreto-legge 104/2020. Resta inteso - si legge - che dopo l'operatività dell'esonero totale previsto dall'articolo 88 del D.L. n. 104/2020 i contributi versati nel periodo temporale citato formeranno oggetto di compensazione. I datori di lavoro devono esporre entro il mese di dicembre 2021 l’elenco dei lavoratori marittimi per i quali spetta l’agevolazione indicando la contribuzione piena calcolata sull’imponibile previdenziale del mese.


Notizie correlate: Fondo di solidarietà per il personale marittimo  -Decontribuzione Sud somministrati ulteriori chiarimenti - Decontribuzione Sud e somministrazione, vale la sede di lavoro