Venerdì, 04 Dicembre 2020 16:15

Stop a spostamenti tra Regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.299 del 2 dicembre 2020 entra in vigore, a partire dal giorno 3 dicembre, il D.L. n. 158/2020 contenente disposizioni urgenti per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus Covid-19. Il nuovo decreto estende il limite massimo di vigenza, dagli attuali 30 a 50 giorni, dei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri attuativi delle norme emergenziali. Inoltre, stabilisce lo stop dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 a tutti gli spostamenti tra Regioni diverse (compresi quelli da o verso le province autonome di Trento e Bolzano), indipendentemente dalla classificazione in livelli di rischio e di scenario, ad eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Vietato inoltre spostarsi nelle seconde case che si trovino in una Regione o Provincia autonoma diversa dalla propria. Nelle giornate di Natale (25 dicembre), Santo Stefano (26 dicembre) e Capodanno (1° gennaio 2021) saranno vietati anche gli spostamenti tra Comuni diversi, con le stesse eccezioni (comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute) e gli spostamenti verso seconde case situate in un Comune diverso dal proprio. In conclusione, il decreto specifica che nel periodo dal 21.12.2020 al 06.01.21 i decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri possono comunque prevedere, specifiche misure e ulteriori restrizioni.

Notizie correlate: In vigore nuovo DPCM anti-covid - Covid-19, da oggi attività di ristorazione fino alle 18.00