Mercoledì, 17 Gennaio 2018 16:00

Luci e ombre della legge di Bilancio 2018

Trovano spazio nella Legge di Bilancio per il 2018 molte norme a favore di cittadini, imprese e lavoratori autonomi. Ma restano ancora molte criticità. Ad esempio sull’introduzione della fatturazione elettronica tra privati, su alcune distorsioni normative concernenti le detrazioni IVA o, ancora, sulla più volte sollecitata e mai attuata proposta di differimento dal 7 marzo al 31 marzo della trasmissione all’Agenzia delle Entrate della certificazione unica da parte dei datori di lavoro.

A chiarire pregi e difetti della nuova manovra finanziaria è Sergio Giorgini, Vicepresidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, in un'intervista per Ipsoa Quotidiano. Giorgini si è poi soffermato sulle interlocuzioni che il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro ha avviato con il Ministero delle Finanze per avere un calendario fiscale più aggiornato, sul ruolo sussidiario nei rapporti di lavoro che possono avere i professionisti e, infine, sulla riforma in materia fiscale che consiglierebbe a chi si candida a governare il Paese.


Notizie correlate: Fisco e lavoro nuove regole dalla legge di bilancio 2018 - Sgravi assunzioni 2018 limitati - Incentivi assunzioni la verifica dei requisiti dai Lonsulenti del Lavoro