Lunedì, 25 Settembre 2017 16:57

Spesometro: CNO segnala blocco del sito e violazione privacy

Immediata risposta del Consiglio nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro alle criticità segnalate dagli iscritti nella gestione dello spesometro. Il perdurare del blocco informatico della procedura per l'invio dei dati delle fatture del 1° semestre è stato portato all'attenzione dell'Agenzia delle Entrate con conseguente richiesta di un repentino intervento normativo tramite il quale rinviare l'adempimento e bloccare le sanzioni così da evitare ricadute spiacevoli sugli intermediari.

Già la scorsa settimana, durante l'incontro con il Consiglio Nazionale sulle criticità riscontrate nella procedura di invio, il Direttore centrale gestione tributi delle Entrate, Paolo Savini, aveva preannunciato un adempimento sperimentale che applichi sanzioni solo in caso di dolo da parte del professionista. Tra le maggiori difficoltà operative, segnalate dalla Categoria, che contribuiscono a rallentare e ritardare la trasmissione dei file: le forniture multiple, i filtri di disconnessione delle partite Iva e i codici fiscali delle pubbliche amministrazioni. La sperimentazione, però, potrà essere inserita in un prossimo provvedimento normativo, il collegato fiscale o la legge di Bilancio. Al momento, dunque, continuano ad arrivare segnalazioni di malfunzionamento sulle quali l'Agenzia delle Entrate non rileva particolari criticità. La scadenza, quindi, resta fissata per giovedì 28 settembre.

Rassegna stampa: Il Sole 24 Ore del 23.9Italia Oggi del 23.9