Venerdì, 28 Luglio 2017 16:00

Sisma Italia Centrale, versamento dei contributi sospesi entro il 30.10

L’INPS con il messaggio n. 3124/17, fornisce le istruzioni operative per il versamento della contribuzione sospesa, suddivise per le diverse gestioni (dipendenti, autonomi, professionisti, agricoltura, domestici, ecc), per gli eventi sismici verificatisi nei territori del Centro Italia il 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017.

Con riferimento agli eventi sismici delle regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo, il D. L. n. 189/16, all’art. 48, ha disposto la sospensione dei termini relativi agli adempimenti ed ai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria in scadenza nel periodo dal 24 agosto 2016 al 30 settembre 2017, nei riguardi dei soggetti operanti nei Comuni di cui all’allegato 1 del decreto legge.

L’art. 48, comma 13, del D.L. n. 189/16 ha disposto che gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, sospesi ai sensi della norma, dovranno essere effettuati, in unica soluzione, entro il 30 ottobre 2017, senza applicazione di sanzioni ed interessi. In alternativa, la ripresa dei versamenti potrà avvenire mediante rateizzazione – sempre senza applicazione di sanzioni ed interessi – fino ad un massimo di 18 rate mensili di pari importo, previa proposta di istanza di rateazione dei debiti contributivi in fase amministrativa, da presentare entro il 30 ottobre 2017; indicazioni riguardo alla proposta di rateazione ed alle modalità di presentazione della relativa istanza,  saranno fornite con un  apposito  messaggio.