///**/
Giovedì, 20 Luglio 2017 07:34

IRAP 2017 nel settore agricolo

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione 93/E del 18 luglio 2017, chiarisce le modalità di determinazione del valore di produzione e quelle di compilazione della dichiarazione IRAP 2017 da parte dei soggetti che svolgono attività agricole, alla luce delle modifiche introdotte dalla Legge di stabilità 2016 e in risposta ai quesiti sollevati dalle associazioni di categoria.

Precisando subito che l’IRAP viene esclusa per le attività per le quali si applicava in precedenza l’aliquota ridotta dell’1,9%, l'Agenzia ricorda che l’imposta continuerà ad essere applicata con aliquota ordinaria per le attività di: agriturismo; allevamento di animali con terreno insufficiente a produrre almeno un quarto dei mangimi necessari; altre attività connesse rientranti nell’art. 56-bis del TUIR.

Tra le risposte contenute all'interno della risoluzione anche quella in cui si chiarisce come devono essere calcolate le deduzioni per lavoro dipendente nel caso in cui vi sia personale impiegato sia in attività agricola soggetta ad IRAP sia in attività esclusa. L'Amministrazione finanziaria ha specificato che le deduzioni per lavoro dipendente spettano solo ai dipendenti impiegati nell’attività soggetta a IRAP. In caso di dipendenti impiegati sia nell’attività agricola esclusa dall’imposizione sia in quella rilevante, l’importo delle deduzioni spettanti deve essere ridotto della quota imputabile all’attività agricola esclusa. "Tale quota - si legge nel documento - si determina applicando all’ammontare complessivo delle predette deduzioni lo stesso rapporto utilizzato per determinare la quota di valore della produzione non soggetta a imposizione ai fini IRAP".

Notizie correlate:  Ipotesi, addio Irap arriva imposta Unica per le imprese - Inps per lavoratori agricoli autonomi i contributi obbligatori 2017 - Agricoli occasionali compensi minimi errati - Esonero contributivo per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali