Lunedì, 08 Maggio 2017 07:58

Turismo e beni culturali strada vincente per l'occupazione al Sud

"Dalla nostra indagine emerge che nei territori in cui si punta sul turismo, sui beni culturali e in generale sulle eccellenze del Paese si riescono ad avere buoni risultati dal punto di vista dell'occupazione e dei salari". Così il Presidente della Fondazione Studi, Rosario De Luca, commentando su Adnkronos il rapporto elaborato dall'Osservatorio statistico dei Consulenti del Lavoro che ha analizzato i dati sul mercato del lavoro italiano nel 2016.

Dalla nostra indagine emerge che "Bologna e Milano sono le città più attrattive dal punto di vista del lavoro, per quanto riguarda l'occupazione femminile, quella giovanile. Si evidenzia, inoltre, che abbiamo un' Italia a due velocità, visto che al Sud non si riesce a far decollare l'occupazione". La speranza per il Sud potrebbe però arrivare dalle bellezze naturali e culturali e, dunque, dal turismo e dall'enogastronomia. Nel suo commento il Presidente De Luca porta ad esempio la città di Napoli che - stando ai dati contenuti nel rapporto - vanta livelli occupazionali in crescita e uno stipendio medio più alto rispetto ai livelli del resto del Sud Italia. Altro esempio, poi, è la provincia di Cagliari.

Notizie correlate: Campania, Consulenti del Lavoro boom occupati nel 2016