Mercoledì, 15 Marzo 2017 11:39

Voucher, De Luca: "La vera alternativa è la riforma del lavoro a chiamata"

In un Paese con un tessuto imprenditoriale a forte vocazione turistica e commerciale come l'Italia, sapere di poter contare su uno strumento che permetta di instaurare rapporti di lavoro occasionale in modo semplice e veloce, come può avvenire attraverso lo strumento dei buoni lavoro, non è un male se si è in grado di regolarlo e controllarlo per evitare gli abusi.

Ne è convinto il presidente di Fondazione Studi, Rosario De Luca, che in un'intervista al quotidiano Avvenire spiega perché i voucher non devono essere demonizzati, ma gestiti in modo corretto laddove non ci sia un'alternativa valida a questa disciplina.

Se i buoni lavoro venissero eliminati o circoscritti solo alle famiglie, secondo De Luca, si dovrebbe dare il via ad una nuova riforma del lavoro che semplifichi il lavoro intermittente ed eviti la diffusione del lavoro nero.

Leggi l'intervista

Notizie correlate

Voucher, caselle e-mail per la gestione modificate

Voucher, Calderone: ridefinire il sistema senza cambiamenti radicali

Con i Voucher 800mila Lavoratori non sono più in nero