Lunedì, 23 Gennaio 2017 12:55

Ricorsi impugnabili presso la sede dell'Ispettorato

Le aziende possono contestare gli atti di accertamento emessi dalla polizia giudiziaria in materia di lavoro già presso la sede territoriale dell'Ispettorale nazionale del lavoro; dunque prima dell'arrivo delle ordinanze di ingiunzione. A precisarlo è lo stesso Ispettorato nella circolare n.4 emessa il 29 dicembre 2016, con la quale forniva indicazioni operative sui ricorsi amministrativi contro gli atti degli organi ispettivi.

A pag. 23 di "Norme e tributi" de Il Sole 24Ore, consultabile con il servizio di rassegna stampa riservato ai Consulenti del Lavoro iscritti al portale di Fondazione UniversoLavoro, vengono forniti maggiori dettagli su come effettuare il ricorso alla sede territoriale per tutti quei verbali redatti dagli organi di polizia giudiziaria che ai sensi dell'articolo 13 della legge 689/1981 procedono all'accertamento delle "violazioni punite con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di danaro".

Notizie correlate: Le sfide 2017 della Fondazione UniversoLavoro - La rassegna stampa quotidiana di Fondazione UniversoLavoro