Mercoledì, 09 Dicembre 2015 07:46

Assunzioni con fax se il consulente del lavoro è in ferie o ha lo studio chiuso

Gestione delle comunicazioni di assunzione nel periodo feriale 

Con l'istituzione del Libro unico è stata abolita la maxisanzione per il lavoro sommerso nei casi in cui l'impresa che si è affidata a Consulenti del lavoro si trovi nell'impossibilità di effettuare la Comunicazione obbligatoria mediante il modello telematico (UniLav), per esempio in coincidenza con le ferie o, comunque, con la chiusura dello studio del consulente esterno.


Ciò a condizione, però, che il datore di lavoro abbia proceduto all'invio della comunicazione preventiva a mezzo fax e mediante il modello «UniUrg», abilitato alla nuova funzionalità (mentre prima era operativo soltanto per i casi di malfunzionamento dei sistemi informatici ministeriali).

 

In tale ipotesi il datore di lavoro dovrà documentare agli ispettori l'affidamento degli adempimenti al professionista esterno e la chiusura dello studio, mentre per il professionista resta l'obbligo di inviare la Co nel primo giorno utile successivo dopo la riapertura dell'ufficio.

Si tratta di un intervento richiesto dal Consiglio Nazionale dell'Ordine e contenuto a pagina 15 della circolare n.20/08.