///**/
Martedì, 06 Febbraio 2024 17:31

Sisma Centro Italia, al via le agevolazioni sui versamenti sospesi

Arrivano dall’Inail nuove istruzioni per i soggetti che hanno presentato l’istanza per richiedere l’agevolazione contributiva sui versamenti sospesi, a seguito degli eventi sismici verificatisi nei territori del Centro Italia nel 2016 e 2017. Secondo quanto riportato nell’ istruzione operativa del 2 febbraio 2024, i soggetti che hanno presentato apposita domanda di sospensione dei premi, possono inoltrare l’istanza di ammissione alla riduzione del 60% dei premi assicurativi sospesi di cui all’articolo 8, commi 2 e 2 bis del decreto-legge 24 ottobre 2019, n. 123, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 dicembre 2019, n.156 aventi scadenza legale nel periodo intercorrente dalle date degli eventi sismici al 30 settembre 2017, utilizzando l’apposito servizio online “Domanda di definizione agevolata sisma Italia centrale 2016/2017” disponibile su www.inail.it all’interno della sezione “Comunicazione sospensioni/recuperi agevolati”. Come illustrato nella circolare n. 57/2023, i soggetti interessati possono richiedere di essere ammessi all’agevolazione in regime di aiuti de minimis, ai sensi del regolamento (UE) n. 2831/2023 della Commissione, del 13 dicembre 2023, e/o in regime di aiuti di Stato previsti dal regolamento generale di esenzione per categoria, cioè il regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione, del 17 giugno 2014, per la parte eccedente il massimale di 300.000 euro di aiuti fruiti nell’anno in corso e nei due esercizi precedenti. Sono esclusi dal beneficio i datori di lavoro non residenti nelle zone interessate dal sisma, assistiti da professionisti operanti alla data del 24.8.2016, del 26.10.2016, del 30.10.2016 e del 18.1.2017 nei Comuni interessati dal sisma.

 

Notizie correlate: Bando Isi 2022, online gli elenchi definitivi - Autoliquidazione 2023/2024: le indicazioni per il pagamento rateale - Pubblicato in GU il Bando Isi 2023