///**/
Martedì, 03 Ottobre 2023 11:14

Le Novità Normative della Settimana dal 25 settembre 2023 al 01 ottobre 2023

In gazzetta il Decreto proroghe

É stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.228 del 29 settembre 2023, il decreto legge 132 del 29 settembre 2023, rubricato “Disposizioni urgenti in materia di proroga di termini normativi e versamenti fiscali” 

In particolare, il nuovo testo normativo prevede diverse proroghe per garantire la continuità e l’efficacia dell’azione amministrativa:

- proroga al 30 novembre 2023 del termine per perfezionare le operazioni di assegnazione e cessione agevolata di beni (immobili e mobili registrati) non strumentali ai soci e di trasformazione agevolata in società semplice delle società commerciali. Inoltre, prevede la rimodulazione del versamento di tale imposta sostitutiva che dovrà essere effettuato in unica soluzione entro la stessa data del 30 novembre 2023;

-proroga dal 30 settembre 2023 al 15 novembre 2023 del termine per il versamento dell’imposta sostitutiva (stabilita nella misura del 14 %) e del primo versamento rateizzato, sul reddito derivante dalle cripto-attività;

- rimessione in termini per i soggetti che, a causa degli eventi meteorologici avvenuti nel mese di luglio 2023, non hanno effettuato tempestivamente i versamenti tributari e contributivi in scadenza nel periodo dal 4 al 31 luglio 2023. Tali versamenti saranno considerati tempestivi se effettuati entro la data del 31 ottobre 2023;

- anticipo, dal 31 dicembre 2023 al 15 novembre 2023, del termine entro il quale le imprese energivore, gasivore e non possono usufruire, tramite compensazione o cessione, del credito di imposta per la spesa sostenuta per l’acquisto dell’energia elettrica o del gas, in relazione al primo e al secondo trimestre 2023;

- proroga al 31 dicembre (invece del 30 settembre) del termine entro cui i lavoratori cosiddetti “superfragili” possono essere adibiti a forme di lavoro agile.  

Il Decreto entra in vigore il 30 settembre 2023.

 

Misure urgenti in materia di energia, interventi per sostenere il potere di acquisto e a tutela del risparmio

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 228 del 29 settembre 2023, il Decreto Legge 29 settembre 2023, n. 131, con misure urgenti in materia di energia, interventi per sostenere il potere di acquisto e a tutela del risparmio.

Queste le misure prese dal Governo:

  • contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico e del gas naturale 

  • social card, di trasporto pubblico e di borse di studio 

  • Riforma del regime di agevolazioni a favore delle imprese a forte consumo di energia elettrica 

  • disposizioni in materia di cessioni di compendi assicurativi e allineamento di valori contabili per le imprese 

  • disposizioni di interpretazione autentica in materia di cessione di complessi aziendali da parte di aziende ammesse alla procedura di amministrazione straordinaria 

  • disposizioni in materia di potenziamento dell’attività di analisi e valutazione della spesa, misure in materia di finanza pubblica nonché’ disposizioni urgenti in materia di accesso al fondo per l’avvio di opere indifferibili 

Il Decreto entra in vigore il 30 settembre 2023.

 

 

INPS

Assegno sociale. Rilascio del nuovo modello telematico di domanda per gli Istituti di patronato e gli altri intermediari abilitati 

L’INPS, con il messaggio n. 3434 del 29 settembre 2023, comunica l’estensione agli Istituti di Patronato e agli altri intermediari abilitati della sperimentazione della nuova piattaforma, dedicata alla semplificazione dell’istruttoria dell’assegno sociale e comprendente il nuovo modello di domanda 

La domanda può essere inoltrata solo a partire dal mese in cui si perfeziona il requisito anagrafico dell’età previsto dalla legge (attualmente fissato al 67° anno di età). La procedura, pertanto, non consente la presentazione dell’istanza prima di tale decorrenza. 

 

Nuova funzionalità all’interno del “Cassetto previdenziale del contribuente” 

Con il messaggio n. 3429 del 29 settembre 2023,  l'INPS informa che dal 10 ottobre 2023 sarà rilasciata, all’interno del “Cassetto previdenziale del contribuente”, la nuova funzionalità di “Creazione di Smart–Task”.

Si tratta di una piattaforma trasversale che gestisce l’automazione delle comunicazioni bidirezionali da parte dei datori di lavoro e degli intermediari abilitati, caratterizzate da un’elevata quantità di attività manuali e ripetitive. Questa tipologia di richiesta strutturata è denominata “Smart–Task”.

Il progetto si pone l’obiettivo di semplificare le attività svolte quotidianamente dalle Strutture territoriali per questa tipologia di richieste, tramite, ad esempio, la personalizzazione della maschera di acquisizione delle informazioni che, in base all’oggetto della richiesta, mette a disposizione e permette di valorizzare i campi necessari e di acquisire la comunicazione, in modo che la stessa possa essere elaborata automaticamente dal sistema.

La piattaforma è integrata con quella di “Comunicazione bidirezionale” per eventuali interazioni sia con gli operatori di Sede che con i datori di lavoro e gli intermediari abilitati.

Rilascio del nuovo servizio di presentazione della domanda di assegno di integrazione salariale erogato dal Fondo di integrazione salariale (FIS) 

L’INPS, con il messaggio n. 3422 del 29 settembre 2023, rende noto  la realizzazione di una piattaforma unica delle integrazioni salariali, denominata “OMNIA IS”, quale hub operativo e informativo a supporto sia dei datori di lavoro e dei loro intermediari sia degli operatori dell’Istituto.

Nell’ambito della piattaforma “OMNIA IS”, è presente il rilascio in produzione del nuovo servizio di presentazione della domanda di assegno di integrazione salariale (AIS) erogato dal Fondo di integrazione salariale (FIS).

La nuova procedura di presentazione della domanda di assegno di integrazione salariale del FIS presenta caratteristiche analoghe a quella relativa alla domanda di CIGO recentemente rilasciata, in quanto caratterizzata da una modalità di compilazione semplificata e fortemente assistita, che guida l’utente al fine di ridurre la possibilità di trasmissione di dati e informazioni errate.

 

Flusso UNIEMENS: dall’INPS comunicazioni ai datori di lavoro per correggere le anomalie

L’INPS con il messaggio n. 3396 del 28 settembre 2023 comunica l’avvio di una campagna per sistemare la posizione contributiva dei datori di lavoro.

Si tratta dell’operazione prevista dal Piano di Evoluzione dei Servizi 2023, che ha tra i suoi obiettivi quello di ridurre le anomalie e gli errori del conto individuale unificato, attraverso la loro rilevazione automatica e la loro successiva correzione. In questo modo l’Istituto prosegue l’attività di sistemazione della posizione assicurativa.

A questo proposito, l’INPS invierà apposite comunicazioni ai datori di lavoro e agli intermediari con l’indicazione delle posizioni anomale rilevate allo scopo di sanare per tempo i conti individuali e regolarizzare così la posizione contributiva.

 

NASpI e DIS-COLL: pronte le nuove domande

L’INPS, con il messaggio n. 3388 del 28 settembre 2023, ha reso noto che è stata realizzata e resa disponibile la nuova domanda di disoccupazione online per il cittadino.

Il servizio, dotato di un’interfaccia molto semplice, indirizza il lavoratore alla prestazione della NASpI ovvero della DIS-COLL, in base alla tipologia della sua ultima attività lavorativa.

L’utente, in base all’ultima attività lavorativa, viene guidato nell’individuazione dell’esatta tipologia di domanda da presentare, in modo da diminuire la probabilità del verificarsi di errori e facilitare l’accesso alla prestazione, ove ne sussistano i requisiti.

In particolare, nella sezione “Prestazione”, ove l’ultimo rapporto di lavoro rilevato/inserito dall’utente sia riferito a contratto di collaborazione coordinata e continuativa/dottorato/assegno di ricerca, la procedura propone la presentazione della domanda DIS-COLL.

 

Domande di Supporto per la Formazione ed il Lavoro

L’INPS, con il messaggio n. 3379 del 27 settembre 2023, in attuazione a quanto previsto dalla circolare n. 77 del 29 agosto 2023, descrive il processo di definizione delle domande di Supporto per la Formazione ed il Lavoro (SFL).

L’Istituto procede ad una verifica automatizzata, ex ante, dei requisiti delle domande SFL presentate sulla base delle informazioni immediatamente disponibili nelle proprie banche dati.

A seguito dell’attivazione del PAD, con domanda accolta, nell’ambito della piattaforma Sistema informativo per l’inclusione sociale e lavorativa, i richiedenti potranno immediatamente: manifestare i propri interessi per le offerte di lavoro. Il cittadino potrà essere contattato dalla APL che sarà già informata circa la sua preferenza. 

Fondo Solimare: adeguato alla disciplina in materia di ammortizzatori sociali

Con il messaggio n. 3378 del 27 settembre 2023, l’INPS rende noto che è stato pubblicato, in Gazzetta Ufficiale n. 222 del 22 settembre 2023, il decreto ministeriale 8 agosto 2023 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali riguardante l’adeguamento del Fondo di solidarietà del settore marittimo Solimare.

A seguito delle modifiche apportate dal nuovo decreto, potranno accedere alla prestazione di assegno di integrazione salariale le imprese armatoriali, indipendentemente dal numero dei dipendenti, nei casi di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa in relazioni alle causali previste dalla normativa in materia di cassa integrazione guadagni ordinaria ovvero straordinaria.

 

Nuova funzionalità della domanda per la misura “Supporto per la Formazione ed il Lavoro (SFL)” 

L’INPS, con il messaggio n. 3354 del 26 settembre 2023, informa di aver rilasciato, in data 19 settembre 2023, le nuove funzionalità di seguito elencate:

  • Annullamento di una domanda in stato “acquisita” ed “acquisita in attesa mod.Com”; 

  • Gestione del modello “SFL- Com Ridotto”: 

    • Inserimento del modello; 

    • Visualizzazione del modello; 

    • Lista dei modelli associati ad una domanda; 

  • Visualizzazione degli gli esiti della domanda, anche in stato sospesa per supplemento istruttorio, nella sezione di gestione delle tue domande (pulsante “accedi alla domanda), passando con il mouse sopra lo stato della domanda se presente l’icona “i-informativa”; 

  • Stampa della ricevuta di una domanda correttamente inviata; 

  • Stampa in formato pdf di una domanda acquisita. 

 

On line la dichiarazione di ricovero indennizzato in struttura pubblica 

Con Messaggio numero 3347 del 26 settembre 2023, l'INPS rende noto del rilascio di una nuova procedura informativa, che consente agli assistiti di presentazione la dichiarazione di ricovero indennizzato in struttura pubblica.

Nella dichiarazione, spiega l'Istituto, devono essere indicate le date di inizio e fine ricovero e deve essere allegata esclusivamente la documentazione rilasciata dalla struttura sanitaria attestante che la prestazione assicurata non esaurisce tutte le forme di assistenza di cui il paziente necessita per la vita quotidiana. Non devono essere allegati certificati sanitari, cartelle cliniche o ogni altra documentazione riguardante le patologie invalidanti.

 

 

INAIL

Decreto Alluvioni:sospensione dei termini per ricorsi amministrativi

Con la circolare n. 43 del 25 settembre 2023, l' INAIL pubblica  le istruzioni aggiornate relativamente al periodo di sospensione dei termini per i ricorsi amministrativi in materia di applicazione delle tariffe dei premi assicurativi dal 1° maggio 2023 al 31 agosto 2023.  

Il termine sospeso in argomento è quello di 30 giorni previsto dall’articolo 4 del D.P.R. n. 314/2001 e che i ricorsi oggetto di sospensione sono : 

  • ricorsi al Consiglio di amministrazione dell'INAIL, avverso i provvedimenti dell'Istituto riguardanti l'applicazione delle tariffe dei premi assicurativi per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, compresi quelli adottati direttamente dall'INAIL; 

  • ricorsi alle sedi territoriali dell'INAIL, avverso provvedimenti emessi dalla stessa sede concernenti a) l'oscillazione del tasso medio di tariffa per prevenzione infortuni e igiene dei luoghi di lavoro, limitatamente al primo biennio di attività, e per andamento infortunistico, adottati secondo le modalità di applicazione delle tariffe dei premi approvate; b) l'oscillazione del tasso supplementare di tariffa per l'assicurazione contro la silicosi e l'asbestosi. 

La circolare recepisce le novità introdotte in sede di conversione del DL 1 giugno 2023 n. 61 , meglio noto come "Decreto Alluvioni", col quale sono state previste misure urgenti in favore dei soggetti che, alla data del 1° maggio 2023, avevano la residenza, il domicilio, la sede legale, la sede operativa o esercitavano la propria attività lavorativa, produttiva o di funzione nei territori colpiti dagli eventi alluvionali. 

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Cambio valute estere mese di agosto

Con il provvedimento del 26 settembre 2023 l'Agenzia delle entrate accerta le medie dei cambi delle valute estere per il mese di agosto 2023, calcolati a titolo indicativo dalla Banca d’Italia sulla base di quotazioni di mercato.

 

 

AGENZIA DELLE ENTRATE - INTERPELLI

Risposta n. 441 del 29 settembre 2023 - Definizione agevolata delle controversie tributarie – Liti pendenti in Cassazione

Se il tributo è stato versato, la controversia relativa alle sanzioni collegate può essere definita con la sola presentazione della domanda di definizione agevolata delle liti tributarie pendenti, senza versamento di alcun altro importo.

 

Risposta n. 440 del 28 settembre 2023 - Superbonus – errore nella comunicazione di cessione del credito

Se a seguito di interventi edilizi che hanno generato un credito d’imposta, il cedente ha riscontrato degli errori nel credito ceduto e l’istituto di credito cessionario non può annullare l’accettazione del bonus, spetta allo stesso cedente riversare le somme tramite F24, con sanzioni e interessi, per “precostituire” il credito a disposizione del cessionario. 

 

Risposta n. 437 del 26 settembre 2023 -  definizione agevolate liti fiscali

Le sanzioni relative ai rilievi effettuati dall’Agenzia in materia di transfer pricing, se i connessi tributi accertati sono sottoposti a procedura amichevole avviata tra Stati (ex articoli 6 e 7 della Convenzione 23 luglio 1990, 90/436/Cee), non rientrano tra quelle definibili in maniera agevolata (articolo 1, commi da 186 a 205, legge n. 197/2022). Si tratta, infatti, di sanzioni correlate a tributi non pagati. 

 

Risposta n. 436 del 26 settembre 2023 - Riserve in sospensione d'imposta limiti alla compensazione dei crediti nel consolidato fiscale

I crediti fiscali sorti per il recupero dell'imposta sostitutiva sulla rivalutazione dei cespiti da parte di una società partecipante a un consolidato possono essere trasferiti alla consolidante per l’utilizzo in compensazione “orizzontale”, purché sia rispettato il limite stabilito dalla normativa, pari cioè a due milioni di euro (articolo 34 della legge n. 388/2000). 

 

Risposta n. 435 del 26 settembre 2023 - Dies a quo per l'esercizio del diritto alla detrazione IVA – ''presa visione'' della fattura elettronica 

Il cedente o prestatore è tenuto quindi a comunicare tempestivamente “per vie diverse dal SdI” al cessionario o committente che l’originale della fattura elettronica è disponibile nella suddetta area, anche eventualmente inviando una copia del documento.

In tale circostanza, la data di ricezione della fattura ai fini fiscali è rappresentata dalla data di presa visione della stessa sul sito web dell'Agenzia delle entrate da parte del cessionario o committente.