///**/
Stampa questa pagina
Lunedì, 18 Luglio 2022 15:10

Rdc: domanda telematica aggiornata dal 15.07

Dal 15 luglio scorso l'Inps ha aggiornato la domanda telematica di Reddito di cittadinanza e Pensione di cittadinanza, recependo le modifiche introdotte dalla legge di Bilancio 2022 al decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26. Nello specifico, come precisato dall'Istituto con il messaggio n. 2820 del 14 luglio 2022, la domanda di RdC inviata all'Inps - valorizzando con apposito flag le dichiarazioni contenute nei quadri F e G del modello disponibile in procedura - equivale ad una dichiarazione di immediata disponibilità (DID) per il richiedente e per tutti i componenti del nucleo familiare tenuti agli obblighi connessi alla fruizione del reddito di cittadinanza. La domanda viene, infatti, trasmessa all'Anpal ai fini dell’inserimento nel sistema informativo unitario delle politiche del lavoro. Non si potrà procedere con la richiesta se l'istanza per il Rdc non conterrà anche la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro. L’Istituto ha, quindi, ricordato che le integrazioni necessarie a completare la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, ai sensi del D.lgs 14 settembre 2015, n. 150, devono essere fornite entro 30 giorni dal riconoscimento del beneficio o, comunque, entro i tempi richiesti per la sottoscrizione dei Patti per il lavoro o dei Patti per l’inclusione sociale. 

 

Notizie correlate: Modificato il modulo "sgravio reddito cittadinanza" - Reddito di cittadinanza: le norme penali al vaglio della Cassazione - Integrazione RdC/AU, come ottenere gli importi arretrati