Lunedì, 27 Giugno 2022 15:31

Superbonus: sconto in fattura per il visto di conformità

Il professionista che appone il visto di conformità o rilascia asseverazioni o attestazioni in merito ai lavori di progettazione per il Superbonus ha diritto allo sconto in fattura, previsto dall'art. 121 del decreto "Rilancio" per i compensi legati alla prestazione professionale. A seguito dell'opzione esercitata dal committente, il professionista recupera il contributo anticipato sotto forma di sconto acquisendo un credito d’imposta pari al 110 per cento dell'importo oggetto di sconto. A precisarlo, con la circolare n. 23/2022, l’Agenzia delle Entrate, fornendo chiarimenti in merito alla detrazione per interventi di efficientamento energetico e di riduzione del rischio sismico degli edifici, nonché per le opzioni per la cessione del credito o sconto in fattura in alternativa alle detrazioni. Il documento di prassi passa in rassegna i diversi aspetti legati all’agevolazione: dai soggetti beneficiari agli edifici interessati, dalle tipologie di interventi alle spese ammesse alla detrazione, per poi soffermarsi, in finale, sugli adempimenti procedurali. Riepilogate in una tabella anche le scadenze per gli interventi che danno diritto alla detrazione. Nel comunicato stampa diffuso il 23 giugno scorso dall'Agenzia si precisa che, a seguito degli interventi normativi apportati dal DL n. 50/2022, il Superbonus si applica alle spese sostenute entro il 30 giugno 2022 per gli interventi effettuati su unità immobiliari dalle persone fisiche al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arte o professione, o per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2022, a condizione che alla data del 30 settembre 2022 siano stati effettuati lavori per almeno il 30 per cento dell’intervento complessivo.

 

Notizie correlate: Cessioni crediti edilizi, le Entrate aggiornano le istruzioni - Superbonus, le nuove regole per la cessione crediti - Sconto in fattura per il visto di conformità