Lunedì, 06 Giugno 2022 17:23

Le Novità Normative della Settimana dal 30 maggio al 5 giugno 2022

INPS

Differimento per cause belliche dell’accertamento dell’esistenza in vita dei pensionati residenti in Ucraina

L'INPS, con il messaggio del’1 giugno 2022, n. 2302  informa che, in ragione del conflitto bellico e delle conseguenti difficoltà di accertamento dell’esistenza in vita dei pensionati residenti in Ucraina, tale accertamento è differito e non comporta la sospensione dei pagamenti.

 

Nuovo servizio di trasmissione delle domande telematiche di intervento dei Fondi di Garanzia

L'INPS, con  il messaggio n. 2303 del 1° giugno 2022 rende noto che sul sito è disponibile la nuova modalità telematica per l'invio contestuale o separato delle domande per l'intervento del fondo di garanzia TFR, del fondo per crediti di lavoro e per la posizione previdenziale complementare.

 

Contribuzione per il finanziamento dell’indennità di disoccupazione a favore dei lavoratori autonomi dello spettacolo (ALAS)

L'INPS, con il messaggio n. 2260 del 30 maggio 2022, fornisce chiarimenti in merito alla contribuzione ALAS da versare per il finanziamento dell’indennità di disoccupazione a favore dei lavoratori autonomi dello spettacolo.

 

Ripresa versamenti società sportive

L'INPS con la circolare n. 64 del 30 maggio 2022 fornisce le istruzioni operative per il versamento dei contributi previdenziali sospesi per federazioni sportive nazionali, associazioni sportive dilettantistiche e professionistiche ed enti di promozione sportiva. La sospensione è in vigore dal 1° gennaio ed è stata prorogata al 31 luglio 2022. I pagamenti vanno effettuati entro il 31 agosto 2022.

 

Assegno unico e universale per i nuclei familiari percettori di Reddito di cittadinanza

L’Inps, con il  messaggio n. 2261 del 30 maggio 2022, –  chiarisce che in base alla circolare n. 53 del 2022, il riconoscimento dell’integrazione, cioè dell’assegno unico, avviene mediante la presentazione del modello “Rdc/Pdc – Com Assegno unico (AU)” (di seguito modello Rdc – Com AU), limitatamente ai casi in cui, per le caratteristiche e la composizione dei nuclei familiari come risultanti dall’ISEE, le informazioni che sono indispensabili al riconoscimento della predetta integrazione Rdc/AU o delle relative maggiorazioni non sono già in possesso dell’Istituto, né sono desumibili dalle banche dati a disposizione.

 

Assegno per il nucleo familiare. Nuovi livelli reddituali per il periodo 1° luglio 2022 – 30 giugno 2023

Con la circolare n. 65 del 30 maggio 2022, l’INPS ha pubblicato noti i livelli di reddito ai fini della corresponsione dell'assegno per il nucleo familiare aggiornati in misura pari alla variazione dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, calcolato dall'ISTAT. Ai nuovi valori, che entreranno in vigore dal’1 luglio 2022 e fino al 30 giugno 2023, è stato applicato un indice di rivalutazione pari al’1,9 per cento.

 

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Procedura di riversamento spontaneo dei crediti di imposta per attività di ricerca e sviluppo

Con provvedimento del 1 giugno 2022, l'Agenzia delle Entrate mette a punto le regole di accesso alla procedura di riversamento spontaneo dei crediti d’imposta per attività di ricerca e sviluppo, introdotti dall’articolo 3 del Dl n. 145/2013, maturati nei periodi di imposta a decorrere da quello successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014 e fino a quello in corso al 31 dicembre 2019.

 

Istituiti i codici per prorogare il regime agevolativo per gli impatriati iscritti all'Aire

L'Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 24 del 31 maggio 2022 istituisce i codici tributo o per versare la somma dovuta da ricercatori e docenti iscritti all'Aire o cittadini Ue trasferiti in Italia prima del 2020 e beneficiari, al 31 dicembre 2019, del regime agevolativo introdotto contro la “fuga dei cervelli”, per esercitare l’opzione che consente loro di prorogare il beneficio.

Il versamento va effettuato, in via ordinaria, in un’unica soluzione, con il modello F24 Elide entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di conclusione del primo periodo di fruizione del beneficio

 

Bonus carburanti. Istituto il codice tributo

Con la risoluzione n. 23/E del 30 maggio 2022, l’Agenzia delle entrate ha istituito il codice tributo “6965” utile per usufruire del bonus carburanti istituito dall’articolo 18 del Dl “Ucraina-bis”  per aiutare le imprese agricole e della pesca, travolte dall’aumento dei costi sostenuti in relazione all'acquisto di gasolio e benzina per la trazione dei mezzi utilizzati per l'esercizio dell'attività.

 

730/2022 individuati i criteri di incoerenza

Con provvedimento del 30 maggio 2022,  l'Agenzia delle entrate fissa i criteri per individuare gli elementi di incoerenza che l’Agenzia delle entrate utilizzerà per effettuare i controlli delle dichiarazioni dei redditi 730/2022 con esito a rimborso, presentate dai contribuenti (direttamente o tramite sostituto d’imposta), con modifiche rispetto alla dichiarazione precompilata.

Tra le verifiche dei modelli dichiarativi, lo scostamento per importi significativi dei dati risultanti nei modelli di versamento, nelle Cu e nelle dichiarazioni dell’anno precedente

 

Individuazione dell’ufficio competente a svolgere le attività di assistenza in materia di riscossione di crediti tributari

Con il provvedimento del 30 maggio 2022, s l’Agenzia delle entrate individua il Centro Operativo di Pescara come ufficio competente a svolgere le attività connesse all’esecuzione di richieste di assistenza in materia di riscossione di crediti tributari sorti in un altro Stato nei confronti di debitori non residenti né domiciliati fiscalmente in Italia, ovvero non identificati fiscalmente in Italia, che possono essere già identificati ovvero privi di identificativo fiscale nel territorio dello Stato.

 

 

AGENZIA DELLE ENTRATE – INTERPELLO

Risposta n. 313 del 30 maggio 2022 - IVA - cessione veicoli disabili

il soggetto con disabilità, potenziale acquirente di un’auto, deve presentare, per l'ottenimento dell'aliquota Iva al 4%, un atto notorio o una dichiarazione attestante che nel quadriennio anteriore non abbia fruito della stessa agevolazione e copia semplice della patente posseduta, ove essa contenga l'indicazione di adattamenti al veicolo, anche di serie, prescritti dalle Commissioni mediche locali.

 

Risposta n. 314 del 31 maggio 2022 - Superbonus - criteri di determinazione della superficie residenziale di edificio condominiale

La superficie dell’autorimessa non partecipa al calcolo della prevalenza residenziale del condominio “misto”, la quale, in ogni caso, va determinata considerando la superficie catastale delle singole unità immobiliari che lo compongono. Ai fini del Superbonus, però, la stessa autorimessa concorre all’individuazione del limite di spesa.

 

Risposta n. 315 del 31 maggio 2022 – Agente sportivo regime speciale per lavoratori impatriati

I redditi percepiti dall’agente sportivo vanno inquadrati in quelli di lavoro autonomo e, considerato che lo stesso agente, può fruire del regime fiscale agevolato previsto per i lavoratori “impatriati” , in quanto ha riportato la propria residenza in Italia nel 2022 dopo essere stato iscritto all’Aire per gli otto anni precedenti, concorreranno alla formazione del reddito complessivo nella misura ridotta del 30% dall’anno d’imposta in corso e per i successivi quattro.

 

Risposta n. 317 del 31 maggio 2022 – Super ammortamento - Eliminazione del bene agevolato dal processo produttivo

l’eliminazione volontaria anticipata del bene agevolato dal processo produttivo, rispetto al periodo di fruizione previsto dal regime di favore, preclude al beneficiario del trattamento fiscale di vantaggio di utilizzare le quote residue non dedotte della maggiorazione relativa al superammortamento.

 

Risposta n. 319 del 1 giugno 2022 – impianti fotovoltaici e attività agricola

In presenza di due impianti fotovoltaici e nel rispetto del principio di prevalenza dell'attività agricola rispetto a quella di produzione di energia, è possibile considerare il reddito derivante da entrambi come connesso

 

Risposta n. 321 del 3 giugno 2022- Regime speciale per lavoratori impatriati

La cittadina extra-comunitaria non in possesso della cittadinanza italiana prima del suo trasferimento in Italia e, quindi, non ancora iscritta all’Aire nel periodo in cui ha portato la sua residenza nel territorio dello Stato, non può esercitare l’opzione per il prolungamento del regime a favore dei docenti e laureati “impatriati” perché non ne possiede i requisiti.

 

Risposta n. 323 del 3 giugno 2022 - Imponibile l’incentivo all’esodo trasferito nel Fondo di previdenza

Il trasferimento dell’incentivo all’esodo erogato dall’azienda ai dirigenti e versato su opzione dell’interessato al Fondo di previdenza complementare non può avvenire in regime di neutralità fiscale, condizione riservata esclusivamente al trasferimento al fondo del Tfr maturando e maturato e non ad altre somme.