Venerdì, 20 Maggio 2022 13:50

CO lavoro digitale, invio prorogato al 3.6

Slitta al 3 giugno 2022 la scadenza prevista per oggi, 20 maggio, - esclusivamente in fase di prima applicazione - per l'invio delle comunicazioni obbligatorie dovute dai committenti in caso di lavoro autonomo intermediato da piattaforme digitali, così come previsto dal D.L. n. 152/2021, convertito con modificazioni dalla Legge n. 233/2021. Ne dà notizia, con una nota pubblicatasul proprio portale, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, sottolineando che si giunge alla proroga del termine per consentire la massima conoscenza del modello di comunicazione. L'invio, infatti, deve avvenire regolarmente entro il 20° giorno dal mese successivo all'instaurazione del rapporto di lavoro tramite il modello "UNI-piattaforme", descritto nell'Allegato A del decreto n. 31 del 23 febbraio 2022 dello stesso Ministero, che definisce standard e regole per la trasmissione telematica delle comunicazioni. Per il mese di giugno, dunque, la scadenza resta fissata al giorno 20.

 

Notizie correlate: Obbligo comunicazione obbligatoria lavoro digitale: nuovo modello - Nuova piattaforma per la comunicazione obbligatoria occasionali - Cliclavoro rinnova contenuti e veste grafica