Giovedì, 05 Maggio 2022 12:52

Solidarietà, recupero sgravio per contratti attivati al 30.11.2020

Le imprese che al 30 novembre 2020 hanno stipulato un contratto di solidarietà accompagnato da cassa integrazione guadagni straordinaria (CIGS), o che hanno avuto tali contratti in corso nel secondo semestre dell’anno precedente, possono recuperare lo sgravio contributivo del 35%. Lo precisa l’Inps con la circolare n. 55 del 29 aprile 2022 con cui fornisce indicazioni e istruzioni per accedere allo sgravio contributivo per i contratti di solidarietà previsto dall’articolo 6, comma 4, del D.L. n. 510/1996, per le sole imprese destinatarie dei decreti direttoriali di autorizzazione, i cui periodi di CIGS per solidarietà risultino conclusi entro il 31 marzo 2021. La riduzione è riconosciuta per la durata del contratto di solidarietà e, comunque, per un periodo non superiore ai 24 mesi nel quinquennio mobile, sulla contribuzione a carico del datore, dovuta sugli stipendi corrisposti ai lavoratori interessati dalla contrazione dell’orario di lavoro in misura superiore al 20%: il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha adottato i provvedimenti di ammissione alla riduzione contributiva per l'importo massimo indicato in ciascuna istanza. Non sono soggetti alla riduzione in esame, il contributo previsto dalla legge quadro in materia di formazione professionale (Legge n. 845/1978) in misura pari allo 0,30% della retribuzione imponibile, i contributi di solidarietà su versamenti destinati alla previdenza complementare e/o ai fondi di assistenza sanitaria e per i lavoratori dello spettacolo. Lo sgravio previsto dal decreto legge citato si può cumulare con il beneficio Decontribuzione Sud che riconosce ai datori di lavoro privati presenti nelle Regioni svantaggiate un esonero dal versamento dei contributi, pari al 30% dei complessivi contributi previdenziali.

Come richiedere, dunque, la riduzione? È il datore che deve attivare la procedura e, poi, la struttura competente provvederà ad attribuire alla posizione aziendale il codice di autorizzazione “1W”.
I datori che operano con il sistema Uniemens per poter esporre le quote di sgravio spettanti devono valorizzare i seguenti elementi all’interno di <DenunciaAziendale>, <AltrePartiteACredito> :

  • nell’elemento <CausaleACredito>, il codice “L983”;
  • nell’elemento <ImportoACredito>, il relativo importo.

 

Notizie correlate: Le istruzioni sullo sgravio contributivo 0,8% - Così le richieste per la CIGS aziende in crisi - Cig e disoccupazione: aggiornati i massimali 2022