Martedì, 12 Aprile 2022 17:30

Apprendisti, formazione a distanza solo se sincrona

Sì alla formazione a distanza per gli apprendisti, ma solo in modalità sincrona. A specificarlo è l’Ispettorato Nazionale del Lavoro con la circolare n. 2 del 7 aprile 2022 nella quale si sottolinea che la formazione può avvenire a distanza secondo quanto previsto da Regioni e Province Autonome e che, in assenza di regolamentazione regionale, si applica la disciplina dell’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 per la formazione dei lavoratori in materia di tutela della salute e sicurezza. Pertanto – si legge nel comunicato stampa dell'Ispettorato – per l’erogazione della formazione di base e trasversale si potrà ricorrere alla modalità e-learning, “laddove per e-learning si intende una specifica ed evoluta forma di FAD consistente in un modello di formazione in remoto caratterizzato da forme di interattività a distanza tra discenti e docenti e/o gli e-tutor e/o altri discenti in modalità sincrona”. Con riferimento alla formazione degli apprendisti con contratto professionalizzante in CIG nel periodo emergenziale, l’Ispettorato ricorda quanto stabilito con la nota prot. n. 527 del 29 luglio 2020 che conferma la possibilità di ricorrere all’e-learning, nelle ore in cui la prestazione lavorativa viene resa regolarmente, anche in questo caso solo in modalità sincrona.

 

Notizie correlate: Obiettivo certificazione delle competenze - Falsi tirocini, già operative le sanzioni - Sicurezza, le linee guida agli obblighi formativi