///**/
Stampa questa pagina
Mercoledì, 09 Febbraio 2022 14:18

Sospensione attività, così la revoca

Nuove indicazioni da parte dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro circa la possibilità di revoca del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, adottato in caso di assunzione irregolare dei lavoratori nel settore agricolo e nei settori caratterizzati da stagionalità. La nota prot. n. 151 del 2 febbraio 2022 dell'INL, riprendendo quanto esposto nella circolare n. 26/2015 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, chiarisce che ai fini della revoca del provvedimento, oltre al pagamento della somma aggiuntiva, è prevista la regolarizzazione dei lavoratori irregolari “di norma”, “mediante le tipologie contrattuali indicate dalla disciplina in materia di maxisanzione”. Per quanto concerne, invece, la regolarizzazione dei lavoratori extracomunitari privi del permesso di soggiorno, per chiedere la revoca del provvedimento di sospensione attività, il datore di lavoro dovrà fornire prova del pagamento della somma aggiuntiva e provvedere al versamento dei contributi o dare evidenza dell'avvenuta denuncia contributiva secondo le modalità previste dall’Inps.

 

Notizie correlate: Nuovo provvedimento di sospensione attività - INL: obbligo comunicazione lavoratori autonomi occasionali - Cooperative spurie: la Presidente Calderone incontra il Sottosegretario Nisini