///**/
Venerdì, 04 Febbraio 2022 12:29

Minimali e massimali retributivi: nuovi valori 2022

Con la circolare n. 15 del 28 gennaio 2022, l'Inps aggiorna, in relazione all'anno corrente, i valori minimali e massimali di retribuzione che costituiscono la base contributiva per la generalità dei lavoratori dipendenti del settore pubblico e privato. Il documento di prassi si sofferma anche sulle modalità di calcolo per i rapporti di lavoro part-time e i valori utili per il versamento dei contributi dei lavoratori a domicilio. Per effetto della variazione positiva dell’indice Istat nel 2021 ai fini della perequazione automatica delle pensioni - che si attesta all’1,9% - all'interno del documento di prassi si riportano nelle tabelle i limiti di retribuzione giornaliera rivalutati che varranno dal periodo di paga in corso al 1° gennaio 2022.

Nel caso in cui il datore di lavoro non abbia potuto tener conto dei valori contributivi aggiornati per le retribuzioni di gennaio, potrà regolarizzare questa mensilità entro il prossimo 16 aprile senza oneri aggiuntivi.

 

Notizie correlate: Massimale contributivo errato, sanzioni ridotte - Inps: nuovo elemento del flusso UniEmens - Pensioni, una riforma rinviata