Martedì, 01 Febbraio 2022 09:27

Le Novità Normative della Settimana dal 24 al 30 gennaio 2022

In gazzetta il decreto sostegni ter

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 21 del 27 gennaio 2022, è stato pubblicato il Decreto Legge n. 4 del 27 gennaio 2022, con misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19, nonché per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico. Il decreto, tra le altre cose, riconosce  la possibilità di trattamenti di integrazione salariale per le aziende qui indicate, utilizzando la disciplina del riformato Decreto  ma senza il pagamento della contribuzione addizionale di cui agli articoli 5 e 29, comma 8. La CIG “agevolata” potrà decorrere dalla data del 1° gennaio 2022 e fino al 31 marzo 2022.


Di seguito i settori interessati:

Turismo

Alloggio (codici ateco 55.10 e 55.20)

Agenzie e tour operator (codici ateco 79.1, 79.11, 79.12 e 79.90) 

 

Ristorazione

- Ristorazione su treni e navi (codici ateco 56.10.5)

- Catering per eventi, banqueting (codici ateco 56.21.0)

- Mense e catering continuativo su base contrattuale (codici ateco 56.29)

- Bar e altri esercizi simili senza cucina (codici ateco 56.30)

- Ristorazione con somministrazione (codici ateco 56.10.1)

 

Parchi divertimenti e parchi tematici (codici ateco 93.21)

 

Stabilimenti termali (codici ateco 96.04.20)

 

Attività ricreative

- Discoteche, sale da ballo night-club e simili (codici ateco 93.29.1)

- Sale giochi e biliardi (codici ateco 93.29.3)

- Altre attività' di intrattenimento e divertimento (sale bingo) (codici ateco 93.29.9)

 

Altre attività

- Trasporto terrestre di passeggeri in aree urbane e suburbane e altre attività di trasporti terrestri di passeggeri nca (codici ateco 49.31 e 49.39.09)

- Gestione di stazioni per autobus (codici ateco 52.21.30)

- Gestioni di funicolari, ski-lift e seggiovie se non facenti parte dei sistemi di transito urbano o suburbano (codici ateco 49.39.01)

- Attività dei servizi radio per radio taxi (codici ateco 52.21.90)

- Musei (codici ateco 91.02 e 91.03)

- Altre attività' di servizi connessi al trasporto marittimo e per vie d'acqua (codici ateco 52.22.09)

- Attività dei servizi connessi al trasporto aereo (codici ateco 52.23.00)

- Attività di distribuzione cinematografica, di video e di programmi televisivi (codici ateco 59.13.00)                       

- Attività di proiezione cinematografica. (codici ateco 59.14.00)

- Organizzazione di feste e cerimonie (codici ateco 96.09.05)

 

In Gazzetta Ufficiale la legge di conversione del DL n. 172/2021

È stata pubblicata, sulla Gazzetta Ufficiale n. 19 del 25 gennaio 2022, la Legge 21 gennaio 2022, n. 3, di conversione del decreto-legge 26 novembre 2021, n. 172, recante: “Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali”.

E previsto l’estensione dell’obbligo vaccinale alla terza dose a decorrere dal 15 dicembre 2021, con esclusione della possibilità di essere adibiti a mansioni diverse. Obbligo vaccinale a ulteriori categorie di soggetti, dal 15 dicembre. Riduzione della durata di validità del Green Pass da 12 a 9 mesi.

 

Green pass ed accesso a servizi e attività

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 18 del 24 gennaio 2022, il DPCM 21 gennaio 2022 concernente la “Individuazione delle esigenze essenziali e primarie per il soddisfacimento delle quali non è richiesto il possesso di una delle Certificazioni verdi COVID-19“.

Queste le attività che si svolgono al chiuso, per le quali non è richiesto il possesso di una certificazione verde COVID-19:

  • esigenze alimentari e di prima necessità (vedasi elenco qui riportato);
  • esigenze di salute, per le quali è sempre consentito l’accesso per l’approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici e, comunque, alle strutture sanitarie e sociosanitarie, nonché a quelle veterinarie, per ogni finalità di prevenzione, diagnosi e cura, anche per gli accompagnatori, fermo restando quanto previsto dall’art. 2-bis del  decreti legge 22 aprile 2021, n. 52  per quanto riguarda la permanenza degli accompagnatori nei suddetti luoghi e dall’art. 7 del decreto legge 24 dicembre 2021, n. 221, per l’accesso dei visitatori a strutture residenziali, socio-assistenziali, sociosanitarie e hospice;
  • esigenze di sicurezza, per le quali è consentito l’accesso agli uffici aperti al pubblico delle Forze di polizia e delle polizie locali, allo scopo di assicurare lo svolgimento delle attività istituzionali indifferibili, nonché quelle di prevenzione e repressione degli illeciti;
  • esigenze di giustizia, per le quali e’ consentito l’accesso agli uffici giudiziari e agli uffici dei servizi sociosanitari esclusivamente per la presentazione indifferibile e urgente di denunzie da parte di soggetti vittime di reati o di richieste di interventi giudiziari a tutela di persone minori di età o incapaci, nonché per consentire lo svolgimento di attività di indagine o giurisdizionale per cui e’ necessaria la presenza della persona convocata.

Il rispetto delle misure è assicurato dai titolari degli esercizi e dai responsabili dei servizi, attraverso lo svolgimento di controlli anche a campione.

 

 

INPS

Lavoratori delle spettacolo dal vivo: accordo INPS e Regione Marche

L’INPS, con il messaggio n. 425 del 27 gennaio 2022, pubblica le istruzioni per dar seguito all’accordo con la Regione Marche a favore dei lavoratori dello spettacolo dal viro, alla modalità di individuazione dei beneficiari e agli adempimenti per la corresponsione di un bonus una tantum.

Per fare fronte all’emergenza epidemiologica da Covid-19, la Regione Marche ha stanziato 770.000 euro per corrispondere un bonus una tantum, a integrazione delle indennità nazionali previste, a favore dei lavoratori dello spettacolo dal vivo residenti nella regione.

 

Minimali e massimali per il 2022

L’INPS, con la circolare n. 15 del 28 gennaio 2022 , rende noto per l’anno 2022, i valori del minimale di retribuzione giornaliera, del massimale annuo della base contributiva e pensionabile, del limite per l’accredito dei contributi obbligatori e figurativi, nonché gli altri valori per il calcolo delle contribuzioni dovute in materia di previdenza e assistenza sociale per la generalità dei lavoratori dipendenti iscritti alle Gestioni private e pubbliche.

 

Rilascio dell’applicativo Monitoraggio Congruità Occupazionale Appalti

Con il messaggio n. 428 del 27 gennaio 2022, l’INPS informa il rilascio dell’applicativo Monitoraggio Congruità Occupazionale Appalti (MoCOA).

Attraverso la ricostruzione della catena dei soggetti coinvolti nelle fasi di esecuzione di un contratto di appalto di opere o di servizi, l’applicativo ha la finalità di potenziare i processi di verifica della congruità degli adempimenti contributivi delle imprese affidatarie e di eventuali imprese subappaltatrici in termini di manodopera regolarmente denunciata, con l’effetto di realizzare una maggiore tutela dei lavoratori impiegati nell’appalti.

 

Pescatori autonomi. Aliquota contributiva per l’anno 2022

L’INPS, con la circolare n. 13 del 27 gennaio 2022, pubblica, relativamente all’anno 2022, le aliquote vigenti per i lavoratori autonomi che svolgono attività di pesca e illustra le modalità e termini per il versamento della contribuzione.

 

VE.R.A. e Certificazione dei Debiti Contributivi. Precisazioni

L’INPS, con il  messaggio n. 400 del 26 gennaio 2022, precisa che tenendo conto che l’entrata in vigore del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza è stata differita al 16 maggio 2022 si precisa che, alla data odierna, le richieste trasmesse attraverso la procedura “VeRA e Certificazione dei debiti contributivi” da soggetti interessati da procedure concorsuali regolate dalla vigente legge fallimentare non saranno definite con l’emissione della certificazione. L’utilizzo della certificazione, infatti, è previsto esclusivamente nell’ambito delle procedure disciplinate dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza non ancora operative.

 

Servizio “PENSAMI” (PENSione A MIsura), per conoscere la pensione futura

L’INPS, con il messaggio n. 402 del 26 gennaio 2022, informa la messa a disposizione, sul proprio sito istituzionale, del servizio denominato “PENSAMI” (PENSione A MIsura), per affiancare e accompagnare gli utenti a comprendere il proprio futuro pensionistico.

In particolare, il servizio “PENSAMI” consente a ciascun utente di simulare gli scenari pensionistici che gli si prospettano e la decorrenza della pensione, considerata l’attività lavorativa svolta.

 

Retribuzioni convenzionali per i lavoratori all’estero

L’INPS, con la circolare n. 12 del 26 gennaio 2022, a seguito del DM 23 dicembre 2021, illustra le retribuzioni convenzionali da prendere a base per il calcolo dei contributi dovuti per le assicurazioni obbligatorie dei lavoratori italiani operanti all’estero in Paesi non legati all’Italia da convenzioni in materia di sicurezza sociale.

Sono esclusi dall’ambito territoriale di applicazione della legge in commento gli Stati dell’Unione europea.

 

Trasmissione dei dati relativi ai compensi erogati dalle aziende a titolo di fringe benefit e di stock option

L’INPS, con il  messaggio n. 401 del 26 gennaio 2022, fornisce precisazioni  in merito alle tempistiche da rispettare da parte dei datori di lavoro nella trasmissione all’Istituto – che deve essere effettuata esclusivamente in modalità telematica – dei dati relativi ai compensi erogati a titolo di fringe benefit e di stock option al personale cessato dal servizio nel corso dell’anno 2021 e in relazione ai quali l’INPS è tenuto a svolgere le attività di sostituto d’imposta.

 

Bonus assunzioni giovani, donne e Sud, prorogati al 30 giugno 2022

L’INPS, con il messaggio n. 403 del 26 gennaio 2022, rende noto che la Commissione europea, in data 11 gennaio 2022, con la decisione C(2022) 171 final, ha prorogato l’applicabilità delle agevolazioni “giovani under 36“, “incentivo donne” e “Decontribuzione sud“, , sino al 30 giugno 2022, termine finale di operatività del Temporary Framework.

Di conseguenza, i benefici potranno trovare applicazione anche in riferimento agli eventi incentivati (assunzioni/trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti a termine di giovani under 36 o di donne svantaggiate) che si verificheranno nel periodo ricompreso tra il 1° gennaio 2022 e il 30 giugno 2022, nonché alla Decontribuzione Sud, che potrà essere applicata fino al mese di competenza giugno 2022.

 

Adempimenti per la compilazione degli elenchi nominativi dei braccianti agricoli valevoli per l’anno 2021

Con la circolare n. 11 del 25 gennaio 2022, l’INPS rende noto le indicazioni sugli adempimenti per la compilazione degli elenchi nominativi dei braccianti agricoli valevoli per l’anno 2021.

Tale beneficio consiste nel riconoscimento, sia ai fini previdenziali che assistenziali, in aggiunta alle giornate di lavoro prestate nell’anno 2021, di un numero di giornate necessarie al raggiungimento del numero di giornate lavorative effettivamente svolte presso i medesimi datori di lavoro nell’anno precedente a quello di fruizione dei benefici per gli interventi di prevenzione e compensazione dei danni per calamità naturali o eventi eccezionali di cui all’articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102.

Il beneficio è riconosciuto anche ai piccoli coloni e ai compartecipanti familiari delle aziende che abbiano beneficiato dei medesimi interventi.

 

 

ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO

Le FAQ in merito alla comunicazione dei lavoratori autonomo occasionali

L’Ispettorato nazionale del lavoro, con la nota n. 109 del 27 gennaio 2022, ha pubblicato nuove FAQ relative all’obbligo di comunicazione dei lavoratori autonomi occasionali ex art. 13, D.L. 146/2021 (L. 215/2021).

L’Ispettorato evidenzia una serie di categorie di datori di lavoro e di rapporti occasionali che restano esclusi dall’obbligo di comunicazione preventiva introdotto dal decreto Fisco-lavoro. Si tratta di esclusioni derivanti dalla natura dell’attività esercitata oppure dalla esistenza di ulteriori e previgenti obblighi di comunicazione a carico dei committenti.

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Canone speciale RAI - istituzione del codice tributo per l’utilizzo in compensazione

L’Agenzia delle entrate, con  la risoluzione n. 6  del 25 gennaio 2022, istituisce il codice tributo “6958” per l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta previsto dal Dl “Sostegni” a favore delle strutture ricettive, di somministrazione e consumo di bevande in locali pubblici o aperti al pubblico, comprese le attività similari svolte da enti del Terzo settore, esonerate dal versamento del canone Tv per l’anno 2021.

 

Chiarimenti in tema di disallineamenti da ibridi - decreto legislativo del 29 novembre 2018, n. 142 (recepimento della Direttiva “ATAD”)

Con la circolare n. 2 del 26 gennaio 2022,  l’Agenzia delle entrate fa il punto sulla disciplina dei “disallineamenti da ibridi” prevista dal decreto Atad. Il testo della circolare tiene conto dei numerosi contributi inviati dagli operatori nell’ambito della consultazione pubblica sullo schema di documento che era stata avviata lo scorso ottobre e chiusa il 19 novembre 2021. Dopo i chiarimenti già forniti in materia di controlled foreign companies con la circolare n. 18/E del 27 dicembre 2021, il nuovo documento di prassi fa luce sulla disciplina prevista dagli articoli da 6 a 11 del D.Lgs. n. 142/2018 (Decreto di recepimento della Direttiva Atad come modificata dalla Direttiva Ue n. 2017/952), dando indicazioni sull’attuazione delle norme che prevedono forme di reazione ai disallineamenti da ibridi. Tra gli ulteriori aspetti trattati, anche la duplicazione (“double dip” o “foreign tax credit generator”) del credito d’imposta per redditi prodotti all’estero e il coordinamento delle disposizioni che mirano a eliminare gli effetti derivanti dai disallineamenti da ibridi.

 

Bonus “acqua potabile”, più tempo per la ricevuta della richiesta

Con il provvedimento del 28 gennaio 2022, l’Agenzia delle entrate aumenta da 5 a 10 giorni il termine per il rilascio, da parte del sistema informatico, della ricevuta che attesta la presa in carico o, viceversa, lo scarto della comunicazione inviata per accedere all’incentivo che premia chi acquista e installa dispositivi in grado di migliorare la qualità dell’acqua potabile che scende dai rubinetti di casa o dell’azienda contribuendo a diminuire il consumo delle bottiglie di plastica. Aggiornati, di conseguenza, anche modello, istruzioni e specifiche tecniche.

La modifica è tesa a consentire il lasso temporale utile per verificare l’esistenza nelle banche dati catastali delle unità immobiliari i cui dati identificativi sono riportati nella comunicazione

 

Invio dati tessera sanitaria. Proroga all’8 febbraio 2022

L’Agenzia delle entrate, con il provvedimento del 28 gennaio 2022, stabilisce più tempo per l’invio dei dati delle spese sanitarie relativi al secondo semestre del 2021 e al 2022 da parte degli operatori tenuti alla trasmissione. Slitta dal 31 gennaio all’8 febbraio 2022 il termine per la trasmissione al sistema Tessera sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie e ai rimborsi effettuati nel secondo semestre 2021.

 

Bonus “mobilità sostenibile”

Con provvedimento del direttore dell’Agenzia del 28 gennaio 2022, l’Agenzia delle entrate approva le  regole e modello  di comunicazione, che consentiranno a chi ha sostenuto spese per l’acquisto di mezzi e servizi di mobilità a zero emissioni e ha rottamato un vecchio veicolo di categoria M1 di vedersi riconosciuto e, quindi, di usufruire del credito d’imposta introdotto dal decreto “Rilancio” . Il credito, utilizzabile esclusivamente nella dichiarazione dei redditi, è fruibile non oltre il periodo d’imposta 2022.

 

 

AGENZIA DELLE ENTRATE – INTERPELLO

Risposta n. 48 del 25 gennaio 2022 -  liquidazione IVA di gruppo - scissione societaria

un’operazione di riorganizzazione aziendale non presenta i requisiti della temporaneità ed occasionalità, è legittimo l'ingresso della società di nuova costituzione, incorporante a seguito di una scissione, nella procedura di liquidazione Iva di gruppo, in luogo della società scissa, senza soluzione di continuità, non ravvisandosi, nel caso esaminato, alcuna interruzione del controllo.

 

Risposta n. 49 del 25 gennaio 2022 -  Trattamento fiscale compensi erogati nell'anno successivo a quello di maturazione

Il "premio di risultato", l' “indennità di responsabilità” e l' “incremento di efficienza aziendale”, corrisposti da un’azienda al proprio personale in base alle disposizioni del Testo unico consolidato delle norme sul regolamento del personale e l'ordinamento delle carriere (Tuc), devono essere assoggettati a tassazione ordinaria

 

Risposta n. 50 del 25 gennaio 2022 -  Fallimento ante 2021 - dies a quo per emissione note di variazione

Per le procedure concorsuali avviate prima del 26 maggio 2021 (data di entrata in vigore del Dl n. 73/2021), l’emissione delle note di credito richiede la conclusione infruttuosa delle stesse (articolo 26, comma 2, del decreto Iva).

 

Risposta n. 51 del 25 gennaio 2022 -  Colla chirurgica - dispositivo medico - Aliquota IVA ordinaria

Non può usufruire dell’Iva ridotta la vendita della colla chirurgica inquadrabile nella categoria merceologica 30.06.10.90. L’applicazione dell’imposta al 10% è infatti prevista soltanto per i dispositivi medici appartenenti alla voce doganale 3004. È quanto stabilisce l’interpretazione autentica della norma agevolativa.

 

Risposta n. 53 del 27 gennaio 2022 -  Superbonus - criteri di determinazione dello "Stato di avanzamento lavori (SAL)

In un intervento di demolizione di due edifici con conseguente ricostruzione di un'unica unità abitativa, lo stato di avanzamento lavori pari al 30% del lavoro complessivo, che consente la fruizione dell’opzione cessione del credito, di cui l’istante intende beneficiare, deve essere riferito separatamente per ciascuno dei due interventi ammessi al Superbonus (efficientamento energetico e intervento antisismico), fermo restando il rispetto di tutte le altre condizioni previste dalla normativa.

 

 

AGENZIA DELLE ENTRATE – CONSULENZA GIURIDICA

Consulenza giuridica n. 1 del 25 gennaio 2022 - Rilevanza delle ipotesi di controllo congiunto agli effetti dell'applicazione della disciplina antielusiva specifica ACE

Nel caso di società costituite in forma di joint venture paritetica tra due compagini appartenenti a gruppi diversi, ai trasferimenti di liquidità effettuati tra le stesse non si applicano le disposizioni antielusive delineate e delimitate dal nuovo decreto Ace. In tale ipotesi, infatti, non sussiste, tra le società, il rapporto di controllo rilevante agli effetti dell'articolo 2359 del codice civile, a cui fa espresso riferimento la disciplina Ace.

 

Consulenza giuridica n. 2 del 25 gennaio 2022 - Trattamento tributario ai fini IVA delle attività agricole connesse

Lo svolgimento di attività agricole connesse, svolte da una società cooperativa agricola che commercializza i prodotti agricoli conferiti dai propri soci, non dà luogo ad altre operazioni imponibili, oltre alle cessioni di beni dai soci all’ente e dall’ente ai terzi.