Lunedì, 17 Gennaio 2022 16:55

Opzione donna: attiva procedura Inps

Le lavoratrici che abbiano maturato, entro il 31 dicembre 2021, un’anzianità contributiva minima di 35 anni e un’età anagrafica minima di 58 anni se dipendenti e di 59 anni se autonome, possono accedere al trattamento pensionistico di Opzione donna presentando domanda attraverso il servizio online Inps che è stato aggiornato. Lo comunica l’Istituto di previdenza con messaggio n. 169/2022. La decorrenza della pensione con i nuovi requisiti previsti dalla Legge di Bilancio 2022 - si legge - non può essere anteriore al primo febbraio 2022, per le lavoratrici dipendenti e autonome la cui pensione è liquidata a carico dell’assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive della medesima, e al 2 gennaio 2022, per le lavoratrici dipendenti la cui pensione è liquidata a carico delle forme esclusive della predetta assicurazione generale obbligatoria. 

 

Notizie correlate: Quota 102, al via le domande - Il cantiere delle pensioni - Pensione anticipata: tutte le strade percorribili