Martedì, 07 Dicembre 2021 11:42

Esonero contributi autonomi: quota eccedente entro il 13.12

Slitta al 13 dicembre 2021 il termine per il versamento, tramite modello F24, della contribuzione eccedente l’importo dell’esonero autorizzato ai sensi dell’articolo 222, comma 2, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 77/2020, e successive modificazioni. Lo rende noto l’Inps con il messaggio Inps n. 4293 del 2 dicembre 2021 ricordando che, secondo quanto riportato nella circolare n. 57 del 12 aprile 2021, la quota eccedente l’esonero autorizzato e le contribuzioni escluse dall’esonero medesimo devono essere versate entro trenta giorni dalla comunicazione dell’esito dell’istanza, decorrenti dall’11 novembre 2021. Tuttavia, considerato che l’11 dicembre 2021 cade di sabato, giornata non bancabile, la scadenza del relativo versamento è differita al giorno 13. Il pagamento relativo alle contribuzioni escluse dall’esonero dovrà essere effettuato nel rispetto delle condizioni contenute nel “Regolamento di Disciplina delle Rateazioni dei debiti contributivi in fase amministrativa”, mediante rateazione. Nella domanda di rateazione dei debiti contributivi il contribuente dovrà indicare l’importo del debito residuo a titolo di contribuzioni omesse o eccedente la misura dell’esonero autorizzato. In caso di domanda di rateazione presentata entro il 13 dicembre 2021 - si legge - saranno dovuti i soli interessi di dilazione. A decorrere dal 14 dicembre sulle somme da versare saranno dovute le sanzioni civili per omissione e gli interessi di dilazione.

 

Notizie correlate: Esonero contributi: importi eccedenti da versare entro il 29.12 - Esonero contributivo autonomi: esiti domande - Cigd per crisi aziendali