Venerdì, 08 Ottobre 2021 14:00

Credito d’imposta per tessile e moda

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 233 del 29 settembre 2021 il decreto 27 luglio 2021 del Ministero dello Sviluppo Economico con l’elenco dei codici Ateco delle imprese operanti nel settore del tessile, della moda, della produzione calzaturiera e della pelletteria che hanno diritto ad un credito d’imposta di cui all'articolo del Decreto Rilancio. L'articolo 48 bis del provvedimento, al fine di contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure di prevenzione e contenimento adottate per l'emergenza epidemiologica da COVID-19 sulle rimanenze finali di magazzino nei settori contraddistinti da stagionalità e obsolescenza dei prodotti, ha riconosciuto un contributo, nella forma di credito di imposta. Tale credito è riconosciuto limitatamente ai periodi di imposta 2020 e 2021 e nella misura del 30% del valore delle rimanenze finali di magazzino. Per l’incentivo - comunica il MISE nella sezione “Notizie” del sito web - sono messi a disposizione 245 milioni di euro: 95 milioni per il 2021 e 150 milioni per il 2022. L’operatività, i termini e le modalità per usufruire dell’agevolazione saranno stabiliti con un prossimo provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.  

Notizie correlate: Contributi a fondo perduto per tessile e moda - MISE: 5 Mln a sostegno dell’industria tessile, moda e accessori - Contributi a fondo perduto Sostegni-bis