Giovedì, 02 Settembre 2021 12:52

Esonero contributi agricoli, nuovo modulo per le istanze

Pubblicato il nuovo modulo per la presentazione delle istanze finalizzate alla fruizione dell’esonero dei contributi agricoli introdotto dall'art. 222 del Decreto Rilancio. Lo rende noto l’Inps con la circolare n.130 del 31 agosto 2021 comunicando che il nuovo modello, stando alle novità introdotte dalla legge di conversione del decreto Sostegni, consente di indicare che il richiedente non ha superato i limiti individuali relativi agli aiuti di Stato concessi per l’emergenza Covid-19. Inoltre, nella fase di compilazione della domanda, le aziende che versano la contribuzione agricola unificata possono, a differenza di quanto avveniva in precedenza, modificare l’importo precompilato dalla procedura afferente ai periodi di competenza dal 1° gennaio al 30 giugno 2020 che risultano negli archivi centralizzati per le emissioni dei trimestri relativi all’anno 2020. Il modello “Esonero Art.222 DL 34/2020”, disponibile nel “Portale delle Agevolazioni” (ex DiResCo), - si legge - deve essere trasmesso entro il 30 settembre.
Le istanze già trasmesse utilizzando la precedente modulistica restano comunque valide senza necessità di presentare una nuova istanza. L'Inps informa, inoltre, che sarà possibile modificare l'importo richiesto nella domanda precedente mediante la funzione di “Rinuncia alla sgravio” presentandone una nuova. Bisognerà invece inviare e compilare ex novo le istanze lasciate in versione di “Bozza”, annullate automaticamente con la pubblicazione del nuovo modulo di accesso all’esonero. Nel caso in cui le risorse stanziate non risultino sufficienti a ricoprire la somma di tutti gli importi autorizzati, il contributo dell’esonero sarà ridotto in misura proporzionale e la cifra definitiva sarà comunicata tramite PEC a ciascun contribuente. Entro trenta giorni dalla comunicazione - avverte l'Istituto - i beneficiari dovranno versare la contribuzione eccedente.