Lunedì, 30 Agosto 2021 15:02

Le Novità Normative della Settimana dal 23 al 29 agosto 2021

Crisi d'impresa: in gazzetta il nuovo decreto

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 202 del 24 agosto 2021 è stato pubblicato il Decreto legge n. 118 del 24 agosto 2021 che ha introdotto correttivi al codice della crisi di impresa

Le misure fanno seguito alla straordinaria necessità e urgenza di introdurre misure di supporto alle imprese per consentire loro di contenere e superare gli effetti negativi che l’emergenza epidemiologica da Covid-19 ha prodotto e sta producendo sul tessuto socio-economico nazionale, introducendo nuovi strumenti che incentivino le imprese ad individuare le alternative percorribili per la ristrutturazione o il risanamento aziendale e di intervenire sugli istituti di soluzione concordata della crisi per agevolare l’accesso alle procedure alternative al fallimento esistenti.

In particolare, il Decreto prevede:

  • il rinvio al 16 maggio 2022 dell’entrata in vigore del codice della crisi d’impresa, per adeguarne gli istituti alla direttiva 2019/1023;
  • l’introduzione dell’istituto della composizione negoziata della crisi (i cui articoli istitutivi si applicheranno a decorrere dal 15 novembre 2021), che rappresenta un nuovo strumento di ausilio alle imprese in difficoltà finalizzato al loro risanamento. Si tratta di un percorso di composizione esclusivamente volontario e caratterizzato da assoluta riservatezza, a cui si accede tramite una piattaforma telematica. All’imprenditore si affianca un esperto, terzo e indipendente e munito di specifiche competenze, al quale è affidato il compito di agevolare le trattative con i creditori necessarie per il risanamento dell’impresa;
  • la modifica alla legge fallimentare, con l’anticipazione di alcuni strumenti di composizione negoziale già previsti dal codice della crisi;
  • il rinvio al 31 dicembre 2023 del Titolo II sulle misure di allerta.

Il Decreto entra in vigore il 25 agosto 2021.

 

 

INPS

Contributi associativi in agricoltura

L’INPS, con la circolare n. 129 del 26 agosto 2021, illustra le modalità di riscossione dei contributi associativi effettuata congiuntamente alla riscossione dei contributi obbligatori in agricoltura.

Le convenzioni sottoscritte a decorrere dalla data di approvazione dei nuovi schemi hanno validità fino al 31 dicembre 2023 e sono rinnovabili, previa verifica dei requisiti necessari per la stipula, per una sola volta, per un ulteriore triennio. Resta in vigore, per un periodo transitorio, la modalità tradizione di presentazione delle deleghe alle sedi territorialmente competenti.

 

Accesso con Pin fino al 30 settembre

L’INPS, con il messaggio n. 2926 del 25 agosto 2021, ricorda che è consentito l’accesso ai servizi on line, di rispettiva competenza, mediante PIN con tutti i profili, fino al 30 Settembre 2021.

Dopo tale data con il PIN INPS non sarà più possibile accedere ai servizi, che potranno essere fruiti con l’utilizzo delle credenziali Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), Carta di Identità Elettronica (CIE) e Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

 


AGENZIA DELLE ENTRATE INTERPELLO

Risposta n. 550 del 25 agosto 2021  –  premio in una competizione ippica

se ricorrano i requisiti previsti dall’articolo 44 della legge n. 342/2000, anche i premi relativi alle corse di cavalli, corrisposti ai sensi dell’articolo 3 della legge n. 315/1942, sono soggetti a Iva. Diversamente, in assenza dei requisiti indicati dalla norma, i soggetti che percepiscono un premio per effetto di un determinato risultato non dovranno assoggettare tale importo a Iva. Questo perché il premio in una competizione ippica è subordinato alla realizzazione di una particolare prestazione ed è sottoposto ad alea.

 

Risposta n. 551 del 25 agosto 2021  –  agevolazione prima casa e vendita immobile ereditato

Il contribuente può avvalersi delle agevolazioni “prima casa”, senza incorrere in decadenze e sanzioni, per stipulare un nuovo atto di acquisto agevolato, se possiede un altro immobile nello stesso Comune acquistato con le agevolazioni in sede successoria, a condizione che proceda alla vendita dell'immobile precedentemente pervenutogli per successione dal padre entro un anno dalla compravendita e il nuovo immobile sia adibito a propria abitazione principale.

 

Risposta n. 553 del 25 agosto 2021  –  Dispositivo foto biostimolante

La vendita del dispositivo medico, particolarmente indicato per stati infiammatori in genere, contratture muscolari e artrosi, sconta l’Iva con aliquota ordinaria. In quanto inserito nell'elenco del ministero della Salute, gli acquirenti possono detrarre la spesa sostenuta per il relativo acquisto, senza obbligo di pagamento mediante mezzi tracciabili e senza bisogno di esibire ai fini della detrazione la prescrizione medica.

 

Risposta n. 555 del 25 agosto 2021  –  operazione di divisione ereditaria seguita da scissione parziale asimmetrica non proporzionale

le operazioni di ripartizione delle quote societarie realizzata per mezzo della divisione del compendio ereditario seguita dalla scissione societaria parziale asimmetrica non proporzionale non determinano abuso del diritto, configurandosi come operazioni fisiologiche atte a consentire ai soci la prosecuzione autonoma delle attività dell’impresa a loro più congeniali. In ogni caso, l’operazione non deve rientrare in un più complesso disegno unitario finalizzato alla formazione di “società contenitori”, e non operative, e alla successiva rivendita o donazione delle quote delle società, con il fine di aggirare le norme che regolano la tassazione ordinaria delle plusvalenze conseguite nell'ambito del reddito d'impresa.

 

Risposta n. 560 del 26 agosto 2021Superbonus - realizzazione di interventi "di riparazione o locale"  

Gli interventi eseguiti su una villetta per eliminare le situazioni critiche di lesione e ripristinare le condizioni di sicurezza statica dell’immobile possono fruire del Superbonus, considerato che saranno "di riparazione o locali", come prevede il punto 8.4.1 del testo delle norme tecniche delle costruzioni del 2018.

 

Risposta n. 562 del 26 agosto 2021impossibile la fruizione del credito di imposta per i canoni di locazione dell'ultimo trimestre 2020 da parte di una ASD

L’associazione sportiva dilettantistica, pur con codice attività compreso nell’allegato 1 del decreto “Ristori”, che svolge la propria attività istituzionale presso un immobile locato, non può beneficiare del credito d’imposta introdotto dall'articolo 8 dello stesso decreto per i canoni di locazione dell'ultimo trimestre 2020. L’aiuto non è rivolto agli enti non commerciali che, invece, venivano espressamente richiamati dal comma 4 dell'articolo 28 del decreto “Rilancio” con riferimento al bonus affitti relativamente ai canoni corrisposti nei mesi di marzo, aprile e maggio e giugno.

 

Risposta n. 563 del 26 agosto 2021 –  Superbonus rafforzato e contributo per la ricostruzione

Il Superbonus rafforzato non è fruibile se per l’edificio sito nel Comune colpito dagli eventi sismici in cui è stato dichiarato lo stato d'emergenza era già stato corrisposto il contributo per la ricostruzione Mude - modello unico digitale per l'edilizia, erogato dalla regione Emilia Romagna per mettere in sicurezza statica l'edificio.

 

Risposta n. 564 del 26 agosto 2021 –  acquisizione con asta parte di fabbricato usufruendo delle agevolazioni ex art 16 DL 18/16

Se si acquisisce con asta parte di un fabbricato usufruendo delle agevolazioni di cui all’articolo 16 del Dl n. 18/2016 e successivamente si acquista con compravendita la rimanente parte, pagando le imposte per intero, la condizione del trasferimento entro cinque anni vale solo per la parte di fabbricato comperato con agevolazioni.

 

Risposta n. 565 del 26 agosto 2021 –  decesso del professionista e contributo a fondo perduto

il decesso del professionista, avvenuto prima del 23 marzo 2021 (data di entrata in vigore del decreto “Sostegni”), determina la cessazione dell’attività e, quindi, la non spettanza del contributo a fondo perduto, previsto da tale normativa. Infatti, detta misura è diretta a sostenere gli operatori economici che abbiano subìto una riduzione del fatturato a seguito dell’emergenza pandemica.

 

Risposta n. 566 del 26 agosto 2021 –  agevolazioni prima casa e pertinenze accatastate in categoria D/10

Le agevolazioni “prima casa” non possono essere riconosciute con riferimento alle pertinenze accatastate, al momento dell'acquisto, nella categoria D/10 (fabbricati per funzioni produttive connesse alle attività agricole), in quanto sono agevolabili soltanto le pertinenze classificate o classificabili, al momento della stipula dell'atto di acquisto, nelle categorie catastali C/2, C6 e C/7.

 

 

AGENZIA DELLE ENTRATE – CONSULENZE GIURIDICHE

Consulenza giuridica n. 11 del 27 agosto 2021 - trattamento IVA dei servizi di raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti da costruzione e demolizione

Le prestazioni di servizi consistenti nella raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti che possono contenere anche amianto, prodotti durante operazioni di costruzione e demolizione su edifici a prevalente destinazione abitativa privata, scontano l’aliquota Iva ordinaria nella misura del 22% non potendo qualificarsi come accessorie agli interventi di recupero del patrimonio edilizio richiamati nel n. 127-quaterdecies) della Tabella A, parte III, allegata al decreto Iva ai quali si applica l’aliquota ridotta.