Stampa questa pagina
Lunedì, 30 Agosto 2021 11:32

Quarantena, primi risultati dell’interlocuzione CNO/Ministero

Il primo risultato dell’interlocuzione tra il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali è l’apertura del titolare del Dicastero a rintracciare le risorse per rifinanziare “quarantena retribuita” dall'Inps.  A margine della Festa dell’Unità di Modena, Andrea Orlando ha infatti risposto alle istanze dei Consulenti del Lavoro. «Avevamo segnalato la questione. Nell’ultimo scostamento purtroppo non si sono trovate tutte le risorse necessarie. Io credo che nel frattempo siano maturate le condizioni perché alcune risorse impegnate in altre direzioni possano essere utilizzate in questo senso. Credo che ci possa essere una risposta se tutto il governo sarà d’accordo abbiamo una valutazione assolutamente favorevole a consentire che la quarantena sia considerata una malattia e che non gravi sui lavoratori e sulle imprese». Se ne dovrebbe discutere nel prossimo Consiglio dei Ministri.

Le interlocuzioni istituzionali, come si ricorda anche nella notizia di venerdì 27 agosto, sono proseguite per tutto il mese di agosto. Si ricorda che già in luglio era arrivata la risposta del’Inps alla richiesta del CNO di esonerare aziende e Consulenti del Lavoro dalla richiesta di variazione dei codici conguaglio, tutela malattia ex art. 26 del decreto legge n. 18/202, tramite flussi Uniemens. Al suo interno, l’Istituto avvisava di aver richiesto al Ministero del Lavoro come procedere per rimborsare gli oneri a carico del datore di lavoro.

Notizie correlate: Quarantena e malattia: si attendono novità - Indennità quarantena, cosa cambia nel 2021 - Quarantena, da rimborsare oneri a carico del datore di lavoro - Quarantena e riconoscimento dell’indennità