Martedì, 03 Agosto 2021 13:10

Terzo settore: regolamento per criteri e limiti attività diverse

Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 26 luglio 2021 n. 177 il Decreto 19 maggio 2021 n. 107 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali riguardante il Regolamento ai sensi dell'articolo 6 del decreto legislativo n. 117 del 2017, concernente l’individuazione di criteri e limiti delle attività diverse degli enti di Terzo settore. Il decreto stabilisce che le attività diverse per questi enti dovranno generare ricavi inferiori al 30% delle entrate complessive o inferiori al 30% dei costi complessivi. Il provvedimento, inoltre, consente l’esercizio delle attività diverse a condizione che esse siano previste dall’atto costitutivo o dallo statuto e che siano secondarie e strumentali rispetto alle attività di interesse generale. Nella parte conclusiva il documento pone l'attenzione sulla definizione di secondarietà e strumentalità delle attività diverse, sull’indicazione di parametri per la corretta valutazione e, infine, sulle sanzioni previste in caso di violazione dei parametri stessi. 

Notizie correlate: L’Organo di controllo nelle società di capitali e negli Enti del Terzo settore - Superbonus 110%: un’opportunità per cittadini e imprese