Martedì, 03 Agosto 2021 09:25

Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi

Con la  circolare n.9 del 23 luglio 2021 l'Agenzia delle Entrate fornisce delle precisazioni, sotto forma di risposte a quesiti, relative alle modalità di applicazione del credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi disciplinato dalla Legge di Bilancio 2021, raggruppate in funzione delle tematiche trattate. Il credito d’imposta in esame è attribuito “a tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato” e il nuovo bonus ha sostituito le precedenti discipline del super e dell’iper-ammortamento. Le novità si applicano agli investimenti effettuati dal 16 novembre 2020 fino al 31 dicembre 2022. Il bonus spetta anche per gli investimenti completati entro il 30 giugno 2023, a patto che entro il 31 dicembre 2022 l’ordine risulti accettato dal venditore e siano stati versati acconti pari almeno al 20 per cento del costo di acquisizione. Nella circolare una tabella esplicativa di aliquote, modalità di utilizzo e adempimenti necessari riepiloga la nuova disciplina in materia. All'interno del documento, infine, utili chiarimenti su: soggetti interessati, investimenti, ambio territoriale, determinazione dell'agevolazione, utilizzo, cumulo, rideterminazione dell'agevolazione e documentazione da presentare.

Notizie correlate: Credito d’imposta per sanificazione ambientale e DPI - Credito d’imposta locazioni: istituiti codici tributo - Sospensioni fiscali, bonus e crediti d’imposta