Lunedì, 12 Luglio 2021 14:07

E-fatture, la memorizzazione slitta al 30 settembre

Ulteriore proroga al 30 settembre 2021 per la memorizzazione delle fatture elettroniche e per la possibilità di aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche e dei loro duplicati informatici da parte di operatori Iva, loro intermediari delegati e consumatori finali. La modifica è stata disposta con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 172890/2021, che interviene sul punto 8-ter delle “Regole tecniche per l’emissione e la ricezione delle fatture elettroniche per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi” di cui al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 89757 del 30 aprile 2018. I tre mesi aggiuntivi sono finalizzati a concludere il confronto tra le Entrate e il Garante Privacy sulle modalità di attuazione  delle disposizioni del collegato fiscale alla legge di Bilancio 2020 (art. 14 del D.L. n. 124/2019), nel rispetto dei principi di minimizzazione e di proporzionalità nel trattamento dei dati personali contenuti nel Gdpr. Il decreto legge n. 124/2019, si ricorda, ha previsto termini più ampi per la memorizzazione delle fatture elettroniche che transitano per il Sistema di Interscambio (SDI) e la possibilità del relativo utilizzo nello svolgimento delle attività istituzionali dell’Amministrazione finanziaria.

L’Agenzia, inoltre, informa attraverso un proprio comunicato stampa che, nel periodo transitorio, è autorizzata a continuare a memorizzare le fatture che sono transitate nello SDI dal 2018 a oggi e a memorizzare le fatture che verranno emesse dal 1° luglio 2021.

Notizie correlate: E-fatture: modifiche e integrazioni per l'imposta di bollo - Fatture e corrispettivi: AE proroga deleghe - Nel DL Sostegni proroghe CU e fatturazione elettronica