Mercoledì, 07 Luglio 2021 11:36

Inps: tutte le scadenze contributive differite per Covid

Per consentire di completare l’iter di attuazione delle disposizioni di cui alla l. n. 178/2020, ai d.l. n. 137/2020, n. 41/2021 e n. 73/2021, a seguito di espresso nulla osta da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’Inps, con il messaggio n. 2418 del 25 giugno, riepiloga i versamenti contributivi differiti per le Gestioni speciali autonome degli artigiani e degli esercenti attività commerciali, la Gestione lavoratori agricoli autonomi, la Gestione separata Liberi professionisti e le Aziende con dipendenti. Il differimento riguarda i termini di pagamento delle somme: dovute a titolo di primo acconto della contribuzione calcolata sul reddito d’impresa ai fini Irpef per l’anno di imposta 2021; per il primo acconto dell’anno di imposta 2021 dovute dai soggetti iscritti alla Gestione separata; richieste con l’emissione 2021 per la prima rata per i contributi dovuti dai lavoratori autonomi in agricoltura; dei contributi previdenziali dovuti dai soggetti interessati dall'esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali di cui all’articolo 70 del d.l. n. 73/2021 e agli articoli 16 e 16-bis del d.l. n. 137/2020.

Notizie correlate: Ferie, la guida operativa 2021 - Ammortizzatori Covid, domande differite al 30 giugno - Nuove indennità e deroghe NASpI