Giovedì, 27 Maggio 2021 14:35

DURC per esonero artigiani e commercianti

Con il messaggio n. 1911 del 13 maggio 2021, l’INPS, per gli iscritti alle Gestioni speciali autonome degli artigiani e degli esercenti attività commerciali, ha comunicato il differimento del versamento avente scadenza originaria il 17 maggio 2021 al 20 agosto 2021. L’Istituto invita ora il Consiglio Nazionale a segnalare ai propri iscritti l’opportunità di procedere, nell’interesse dei soggetti aventi titolo all’esonero, all’inserimento di una richiesta di verifica sulla procedura Durc on line, al fine di accelerare il procedimento di verifica della regolarità contributiva.

Ricordiamo le condizioni richieste per l’accesso all’esonero:

  • per gli iscritti che abbiano avviato l’attività entro il 2019: calo del fatturato o dei corrispettivi nell’anno 2020 non inferiore al 33% rispetto al 2019 e reddito complessivo di lavoro (o comunque derivante dall’attività soggetta a contribuzione della gestione Inps) nel 2019 non superiore a 50.000 euro. I limiti reddituali non sono applicabili a coloro che hanno avviato l’attività nel 2020;
  • assenza di rapporti di lavoro subordinato (fatta eccezione per il contratto intermittente senza indennità di disponibilità) e di trattamenti pensionistici diretti (escluso l’assegno ordinario di invalidità);
  • possesso di un Durc on line (regolare) in corso di validità.

Notizie correlate: Proroga contributi artigiani e commercianti al 20 agosto-  Artigiani e commercianti: contribuzione indebitamente versata - Covid-19: ripresa versamenti per artigiani e commercianti