Mercoledì, 19 Maggio 2021 09:20

Decontribuzione Sud somministrati: ulteriori chiarimenti

Con messaggio n. 1914 del 13 maggio 2021 l'Inps fornisce le istruzioni procedurali per il recupero della c.d. Decontribuzione Sud, ai sensi della Legge di Bilancio 2021, per le mensilità pregresse spettanti alle agenzie di somministrazione, integrando quanto già indicato con il messaggio n. 1361/2021. In particolare, l'Istituto precisa che le agenzie possono recuperare relativamente ai rapporti di lavoro intercorrenti con utilizzatori ubicati nelle regioni del Mezzogiorno, le eventuali quote di decontribuzione attinenti all’esonero di cui all’art. 27 del DL n. 104/2020 e dall’art. 1, commi 161 a 168, della legge n. 178/2020. Le quote di decontribuzione riferite alle mensilità pregresse dovranno essere inserite valorizzando, all’interno di <DenunciaIndividuale>, <DatiRetributivi>, <Incentivo>, l’elemento <ImportoArrIncentivo> e indicando gli importi dell’esonero per il periodo che va da ottobre 2020 a marzo 2021. La valorizzazione di tale elemento dovrà avvenire esclusivamente nei flussi Uniemens di competenza delle mensilità da aprile 2021 a giugno 2021. I dati esposti verranno poi indicati a cura dell’Istituto nel DM2013 “Virtuale” con il codice “L543” avente il significato di “Arretrato Agevolazione contributiva per l’occupazione in aree svantaggiate – Decontribuzione Sud art. 27 DL n. 104/2020 e art. 1, commi da 161 a 168 della L. n. 178/2020”.

Notizie correlate: Decontribuzione Sud e somministrazione, vale la sede di lavoro - TAR Lazio: Decontribuzione Sud da scontare su tutta la tredicesima - Inps: recupero sgravi Decontribuzione Sud - Decontribuzione Sud, l’Inps sblocca le procedure per il 2021